ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 December 2014 The on-line newspaper devoted to the world of transports 02:33 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS YEAR XXVI - Number 9/2008 - SEPTEMBER 2008

Trasporto marittimo

Tempo di sfide per i traffici containerizzati nordamericani

I traffici di linea da e per gli Stati Uniti stanno cambiando ed il precedente grande flusso di merci in arrivo negli USA sta facendo marcia indietro.

La principale ragione di questa svolta sta nel basso valore del dollaro USA nei confronti di varie valute.

Ciò ha comportato una maggiore competitività delle merci prodotte negli Stati Uniti.

Inoltre, la fiducia dei consumatori è stata scossa dal depresso mercato immobiliare statunitense e dall'instabilità creditizia a livello globale, che sta colpendo vari settori dell'economia.

Un'analisi dei principali traffici di linea evidenzia la natura dei cambiamenti che stanno avendo luogo: i volumi movimentati nell'ambito dei primari traffici transpacifici finora quest'anno sono in diminuzione.

E' significativo il fatto che le importazioni dall'Estremo Oriente siano orientate dai consumatori e dal mercato immobiliare, mentre negli ultimi anni la mobilia era stato il singolo maggior prodotto movimentato.

Al contrario, le esportazioni sono in aumento di oltre il 20%; alle derrate del tipo materie prime, quali la carta straccia, i rottami di metallo, le balle di fieno, il legname ed i prodotti forestali, si sono aggiunti articoli di maggior valore, quali macchinari ed una moltitudine di prodotti deperibili.

Secondo l'ultima "Analisi di mercato: la domanda ed offerta futura per i servizi di linea 2007/09 - aggiornamento a luglio" di Containerisation International, le esportazioni dal Nordamerica all'Asia ammonteranno complessivamente a 5,2 milioni di TEU nel 2008 (+19%), con un ulteriore aumento del 15% nel 2009.

Quanto alla direzione est, l'ultimo rapporto suggerisce un calo (-0,15%) dei traffici quest'anno, con una modesta ripresa nel corso del 2009 (+5%).

Altrove, le cose stanno in modo simile, dato che i flussi in entrata negli Stati Uniti dal Nord
Europa e dal Mediterraneo sono notevolmente diminuiti lo scorso anno e caleranno ulteriormente nel 2008.

Per quanto attiene il settore del Nord Europa, il rapporto della rivista sopra citata prevede un calo dei traffici containerizzati del 5% (sino a 2,3 milioni di TEU) quest'anno con una ulteriore attenuazione (3%) nel 2009.

Al contrario, i flussi di carico in direzione contraria si sono librati verso l'alto, con un incremento del 13,5% nel 2007, mentre si prevedono tassi di crescita del 15% e 12% rispettivamente nel 2008 e 2009.

I crescenti livelli di consumo in Europa centro-orientale, dove le multinazionali statunitensi hanno investito in associazioni d'impresa manifatturiere, hanno costituito un fattore in tale processo.

Esso, peraltro, può essere altresì attribuito ad una modifica delle modalità di approvvigionamento, dal momento che molte merci che negli Stati Uniti normalmente venivano acquistate da paesi quali la Germania, la Francia, i Paesi Bassi ed il Regno Unito adesso vengono procurate in paesi a più basso costo dell'Estremo Oriente.

Nel bacino del Mediterraneo il cambiamento è stato ancora più spettacolare, dato che le esportazioni dagli Stati Uniti sono aumentati del 25% nel 2007 ed è previsto che aumentino del 12% quest'anno e nel 2009, quando i traffici ammonteranno ad 1,2 milioni di TEU.

Al contrario, i flussi di carico in direzione opposta stanno scivolando verso il basso, dato che il rapporto di Containerisation International prevede un calo di quasi il 25% fra la fine del 2006 e la fine del 2009.

Anche se, in linea di principio, i cambiamenti hanno contribuito ad appianare lo squilibrio fra i carichi destinati agli Stati Uniti, essi peraltro si sono dimostrati un'ardua sfida sia per i caricatori che per le imprese del trasporto di linea.
(da: Containerisation International, Regional Review North America, agosto 2008, pag. 3)


ABB Marine Solutions


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Year XXVI
Number 9/2008

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail