ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

10 December 2018 The on-line newspaper devoted to the world of transports 04:49 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS YEAR XXVI - Number 9/2008 - SEPTEMBER 2008

Legislazione

La Commissione Europea conferma le direttive anti-trust

La Commissione Europea ha confermato la propria interpretazione della normativa inerente a cosa i vettori marittimi possano o non possano fare assieme una volta che le conferenze di linea saranno divenute illegali nell'Unione Europea nell'ottobre 2008.

Come ci si aspettava, il suo parere è formulato con prudenza, di modo che è aperto a tutte le interpretazioni, in particolare riguardo alle informazioni che i vettori marittimi possono o non possono scambiare attraverso le proprie nuove associazioni commerciali allo scopo di valutare meglio le trascorse linee di tendenza dell'offerta e della domanda.

Chris Bourne, amministratore delegato dell'organismo lobbistico ELAA (Associazione Europea degli Affari di Linea), fa notare: "Non ci sono sorprese nel documento.

Le direttive consentiranno alle linee di navigazione di andare avanti con i propri piani, che in questo momento sono assai avanzati, di istituire un'associazione commerciale per il settore della navigazione di linea in Europa".

Continua Bourne: "Le direttive adottate dalla Commissione Europea rappresentano il soddisfacente esito di cinque anni di lobbying e discussioni con la Commissione, in particolare con la Direzione Generale per la Concorrenza, ma anche con il pieno supporto della Direzione Generale per i Trasporti e l'Energia.

A prima vista, perciò, sembra che i vettori marittimi abbiano ottenuto ciò che volevano: segnatamente, l'opportunità di continuare a scambiare informazioni sui trascorsi livelli di flusso dei carichi per direttrici di traffico, oltre ai mutamenti di capacità navale ed alle linee di tendenza delle tariffe di nolo.

Ciò consentirà loro di far sì che l'utilizzazione media delle navi resti ragionevolmente alta, mantenendo così le tariffe di nolo più elevate di quanto altrimenti non sarebbero.

Peraltro, rivestendo questo sviluppo di connotati positivi, Nicolette van der Jagt, segretario generale del Consiglio dei Caricatori Europei, afferma: "Se viene istituito uno scambio di informazioni per ridurre la concorrenza mediante la diminuzione delle decisioni politiche prese in autonomia dalle imprese, oppure la rivelazione di iniziative od intenzioni dei concorrenti, allora il suddetto scambio non è consentito".

Continua la van der Jagt: "Tutto ciò è destinato a costituire una sfida per il settore: i vettori che prendono parte al sistema di scambio dei dati della ELAA e hanno intenzione di intavolare discussioni sui dati nell'ambito delle proprie future associazioni commerciali, devono valutare con attenzione il proprio atteggiamento.

Qualcuno di tali atteggiamenti fa chiaramente pensare che i vettori cammineranno su una lastra di ghiaccio normativa alquanto sottile".

A giudicare da queste due reazioni alle direttive della Commissione Europea, sembra che queste ultime non potranno evitare le sfide legali che avrebbero dovuto prevenire.
(da: Containerisation International, agosto 2008, pag. 20)


ABB Marine Solutions Consorzio ZAI


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Year XXVI
Number 9/2008

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail