Stephens Shipping
testata inforMARE
Stephens Shipping
Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport

C . I . S . Co . bulletin
LÉGISLATION

La prescrizione dei ricorsi nelle convenzioni di trasporto combinato

I limiti di tempo connessi alla presentazione di ricorsi sono particolarmente importanti, non solo per i rappresentanti della merce che ricorrono contro un vettore, ma anche per l'Operatore di Trasporto Combinato che debba ricorrere nei confronti di un subcontraente. L'operatore intermodale esercita la propria attività in diversi momenti ai sensi delle varie convenzioni internazionali ed in base a vari contratti. E' estremamente importante che l'Operatore di Trasporto Combinato conosca i casi in cui il ricorso di un cliente sia impedito dalla prescrizione. Allo stesso modo è importante che egli conosca le possibilità di richiesta di risarcimento ai subcontraenti in seguito alle penalità pagate alla merce causa ricorso. E' vantaggioso per l'Operatore di Trasporto Combinato poter disporre di un contratto con il cliente contenente una clausola di reciprocità per quanto attiene responsabilità e limiti di tempo nei confronti del cliente stesso. Ciò non avviene spesso nella prassi, benché la conoscenza dei vari limiti di tempo sia importante. Di seguito, vengono fornite in breve alcune indicazioni in merito.

La Convenzione CMR

Tale convenzione regolamenta il trasporto internazionale di merci via strada. Essa in genere prevede un tempo-limite di un anno dalla data della consegna per presentare regolare ricorso.

Rispetto a questa scadenza esistono piccole eccezioni, che dipendono - ad esempio - dal fatto che le merci siano parzialmente danneggiate ovvero siano state totalmente perdute. C'è un leggero allungamento del limite di un anno in ordine ai ricorsi ai sensi della Convenzione che non si riferiscono - a prima vista - a perdite o danni quali ricorsi inerenti al trasporto merci. Esiste anche un limite temporale maggiore - tre anni - per i casi in cui il vettore si sia reso colpevole di mancanze molto gravi definite come "comportamenti scorretti intenzionali" (atti colposi o dolosi, art. 32).

Convenzione COTIF/CIM

Quanto le merci vengono trasportate ai sensi di questa Convenzione Ferroviaria Internazionale, il tempo-limite è ancora di un anno, con qualche eccezione. Sono consentiti due anni allorquando un ricorso riguarda, ad esempio, la ricezione del pagamento in contrassegno dal consegnatario alle ferrovie; lo stesso si verifica in caso di ricorso derivante da comportamento scorretto intenzionale del vettore ferroviario.

Regole dell'Aja

Quando esse regolamentano le spedizioni marittime vi è un limite di tempo di un anno per ricorrere in giudizio dalla data di consegna o dalla data entro la quale le merci avrebbero dovuto essere consegnate. In molte giurisdizioni, il termine può essere ampliato - sulla base di accordi - oltre il periodo indicato.

In alcuni Paesi quali la Grecia, gli Emirati Arabi Uniti e l'India, non si può essere sicuri che tali accordi vengano riconosciuti.

Le regole Visby dell'Aja

Il limite temporale è lo stesso rispetto a quello delle regole dell'Aja, vale a dire un anno. Tuttavia, ai sensi dell'art. III della regola 6, viene considerato valido (e riconosciuto da tutti i tribunali) un ampliamento concordato del limite di tempo.

Le regole Visby dell'Aja contengono una disposizione importante in materia di ricorsi. Essa prevede che i ricorsi possano essere presentati oltre il limite annuale previsto ogni qualvolta ciò sia consentito dalle norme che regolano le procedure del tribunale adito.

In ogni caso, il limite di tempo non preclude il ricorso per un periodo minimo di tre mesi dalla data del pagamento.

La Convenzione di Varsavia

Per quanto può interessare agli Operatori di Trasporto Combinato, esiste un limite di tempo di due anni dalla data di arrivo a destinazione, dalla data in cui l'aereo sarebbe dovuto arrivare o dalla data in cui il trasporto sarebbe dovuto terminare. A differenza delle Regole Visby dell'Aja, questo periodo di prescrizione non può essere modificato da accordi tra le parti. Il termine biennale estingue il diritto e l'azione giudiziaria.

Allo scopo di proteggere il ricorrente dalla prescrizione, il procedimento dev'essere iniziato formalmente. Per procedimento s'intende un'azione legale o un arbitrato; essi devono essere intrapresi prima della scadenza del periodo prescritto. Talvolta, per ottenere l'istruzione e - ove necessario - la definizione del procedimento occorre un notevole lasso di tempo. Perciò si deve dare preavviso dell'azione legale ben prima della scadenza.

Altri termini

Oltre alle convenzioni internazionali, un Operatore di Trasporto Combinato può trovarsi a dover presentare ricorso contro una parte che rispetta condizioni e termini propri ai sensi della normativa nazionale. Quest'ultima può prevedere limiti temporali più onerosi. I termini e le condizioni della BIFA (Associazione Britannica Trasporti di merci Internazionali) prevedono una prescrizione di nove mesi. Non solo il procedimento deve cominciare secondo le condizioni entro i nove mesi, ma entro lo stesso periodo di tempo deve esserne dato preavviso alla parte nei confronti della quale si ricorre.

Come si può notare, le varie convenzioni differiscono in ordine ai contenuti e nei contratti privati possono essere previste prescrizioni inattese. Il suggerimento per tutti coloro che pensano ad un ricorso è quello di dare tempestivamente preavviso della propria intenzione di proporre ricorso, nonché delle motivazioni del ricorso, alla controparte, mentre quest'ultima non dovrebbe perdere tempo nella proposizione dell'azione di opposizione. Naturalmente, può senz'altro darsi che l'Operatore di Trasporto Combinato chiamato in causa dal proprio cliente desideri affrontarla insieme al proprio subcontraente. In questo caso dovrebbe inviargli prontamente un preavviso.
(da: Cargo Systems, marzo 1997)


L'Index La Première Page Le bulletin C.I.S.Co.
Numéro 4/97

inforMARE - Piazza Matteotti 1/3 16123 Gênes - ITALIE
tél.: ++39.010.2462122, fax: ++39.010.2516768, e-mail: admin@informare.it