ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 20:49 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXV - Numero 9/2007 - SETTEMBRE 2007

Porti

I caricatori tornano in massa a Le Havre

Le Havre ha riferito uno sbalorditivo aumento del 26,3% dei traffici containerizzati nel corso dei primi sei mesi dell’anno, sino a 1.264.000 TEU.

Dopo la brutta annata precedente, quando i traffici di questa porta d’accesso erano aumentati appena dello 0,5% sino a 2.130.000 TEU, rispetto ad una media dell’8,4% relativa a tutti i porti della fascia Le Havre/Amburgo, l’incremento rappresenta un risultato piuttosto significativo.

Gran parte del merito della crescita va attribuito alla GMP (Generale de Manutention Portuaire)/CMA CGM, che ha aperto il Terminal de France ad aprile 2006.

Il terminal citato, situato nel Port 2000, da allora si è gradualmente ingrandito, alleviando così la pressione sulle altre tre intasate infrastrutture portuali.

Qualcosa si doveva fare, perché, quando la Maersk Sealand aveva trasferito il proprio servizio AE7 Asia/Nord Europa a Dunkerque a settembre 2004 per protesta contro le sempre peggiori prestazioni di movimentazione dei carichi a Le Havre, c’era stato un brusco risveglio che di conseguenza aveva comportato una diminuzione del 3,55 dei traffici del porto nel 2005, rispetto ad una media del 10,4% per i porti continentali del nord.

Da allora, oltre all’apertura del Terminal de France, le relazioni sindacali nel porto sono notevolmente migliorate.

I gruisti non debbono più essere dipendenti statali nel Port 2000, sebbene l’accordo resti fragile e siano state introdotte molte gru nuove.

Riassumendo tale situazione, una fonte nell’ambito della Gefco, che ha chiesto di rimanere anonima, sostiene: “Adesso siamo molto più contenti di Le Havre, sebbene ci sia ancora molto da fare.

Ad esempio, i suoi servizi ferroviari sono ancora un’incognita”.

La Gefco attualmente carica approssimativamente 30.000 TEU/anno a Le Havre, tra cui i 20.000 TEU della Peugeot, di modo che essa risulta essere uno dei maggiori clienti della porta d’accesso.

Anche se Dunkerque resta molto piccolo rispetto a Le Havre, i suoi traffici sono aumentati ancora del 5% nei primi sei mesi di quest’anno, sino a 103.000 TEU, grazie per lo più ai nuovi servizi attirati dal ristrutturato terminal contenitori Nord France della APM Terminals.
(da: Containerisation International, agosto 2007, pag. 18)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Anno XXV
Numero 9/2007

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail