ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

29 luglio 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 22.55 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXVIII - Numero 10/2010 - OTTOBRE 2010

Trasporto marittimo

Ripresa dei traffici nel Mediterraneo

Secondo Christina Cabau, vice presidente anziana per le linee di navigazione relative ad Asia, Mediterraneo, Mar Rosso, Mar Nero ed Adriatico della CMA CGM, i contenitori movimentati presso i porti della regione del Mediterraneo hanno fatto registrare una crescita sostenuta nella prima metà di quest'anno, anche se essa risulta ancora in ritardo rispetto alla prestazione da record conseguita nel 2008.

Parlando alla terza conferenza annuale Med Freight di CI's/Informa Maritime Event svoltasi a Barcellona, la Cabau ha dichiarato che i volumi movimentati nella prima metà del 2010 sono rimasti oltre 1,5 milioni di TEU al di sotto di quelli del 2008.

La Cabau ha inoltre alluso alle forti disparità in seno alla regione e ha suggerito che i tassi di crescita a doppia cifra fatti registrare dai porti del Mediterraneo occidentale nel periodo che va fino al 2008 probabilmente non si verificheranno più.

Si tratta di un'opinione condivisa da Dinesh Darma, consulente della Drewry Shipping Consultants con sede nel Regno Unito.

"Non sono sicuro che la regione sia del tutto tornata sul sentiero di crescita.

Quest'anno si è assistito ad una imponente ricostituzione degli stock, ad un cambiamento nell'alta stagione e ad un'alta stagione molto più breve che ha sospinto verso l'alto la crescita media nella prima metà dell'anno".

Aggiunge Darma: "Il terzo ed il quarto trimestre del 2010 mostreranno una crescita, ma ad un ritmo molto più lento".

Il direttore vendite della Maersk Line Iberia, Diego Perdones, è d'accordo al riguardo: "La domanda è volubile ed estremamente difficile da prevedere.

La crescita sarà più lenta nel 2011 rispetto a quest'anno, e quindi ci aspettiamo che essa ricada nella fascia del 7-8,5% sino al 2015".

Secondo la Cabau, essa inoltre varierà a seconda della localizzazione nel bacino mediterraneo: i settori del Mediterraneo orientale, del Mar Nero e dell'Africa del Nord presentano le migliori promesse, ma anche le maggiori difficoltà, specialmente l'ultimo dei suddetti settori a causa del suo livello di sviluppo delle infrastrutture.

La dirigente ha altresì chiesto ai porti, ai terminal, alle imprese di logistica ed alle ferrovie della regione del Mediterraneo di lavorare assieme al fine di sfruttare le opportunità intermodali degli hinterland dal momento che ciò potrebbe offrire ai porti qualche ritorno in termini di volumi di carico.
(da: ci-online.co.uk, 14.10.2010)



FIORE ABB Marine Solutions


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail