ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 December 2018 The on-line newspaper devoted to the world of transports 13:10 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXIX - Numero 10/2011 - OTTOBRE 2011

Tecnologia informatica

Innovazione nei sistemi informatici dello shipping

La mentalità delle compagnie di navigazione containerizzate di linea è sia tradizionale che assai competitiva.

Ciò significa che non riesce facile l'adozione di nuove soluzioni ed il mutamento delle procedure di gestione e di lavoro.

Di conseguenza, alcuni dei miglioramenti relativi ad efficienza e produttività visti in altri settori sono passati oltre il settore della navigazione di linea.

Ciò è particolarmente vero quando si tratta dell'uso di nuovi software, nuove soluzioni di commercio elettronico e/o nuovi strumenti basati sul web da parte dei vettori marittimi, specialmente nel caso di strumenti forniti da terzi (specializzati).

In generale, le compagnie di navigazione di linea preferiscono servirsi di sistemi propri sviluppati in azienda e/o derivati da contratti, che a loro giudizio danno un margine competitivo.

Thomas Wolff, direttore esecutivo della Softship, fornitore specializzato di software per la navigazione di linea e le agenzie marittime del settore containerizzato, ritiene che le cose stiano cambiando e che i sistemi di pacchetti software prevarranno nei prossimi anni.

“Il nostro software riconosce il fatto che una dimensione non si adatta a tutti” afferma.

“Così come un cliente è in grado di adattare il proprio software alle sue esigenze, allora è anche capace di personalizzare ciascun singolo modulo”.

Precisa Wolff: “Il nostro software comprende in sé la “commutazione”, vale a dire la presenza di codici intrinseci che mettono il cliente in condizione di personalizzare in modo esauriente tutte le applicazioni.

Ciò consente ai nostri moduli di essere adattati su misura al fine di gestire le esigenze individuali di ciascun vettore od agente marittimo, come le differenze nelle strutture tariffarie, le esigenze stagionali, le strutture informative, gli obblighi doganali e/o le individualità dei mercati locali”.

La Softship ha sviluppato moduli che riguardano tutti gli aspetti della gestione della linea di navigazione e le attività di agenzia, mettendo in grado i clienti di acquistare singolarmente e poi blindare le applicazioni ovvero acquisire diversi moduli nello stesso momento.

OPERATORE DI CONTENITORI CON UNA FLOTTA DI 5.000 BOX
(500 DI PROPRIETÀ E 4.500 NOLEGGIATI)

Attività

N° di box

Costo / tariffa

Importo per anno

Risparmi

Manutenzione e riparazioni
Il software riduce la percentuale delle riparazioni dal 7% al 3,5%

350 ridotti a 175

2 dollari USA al giorno

255.500 dollari USA ridotti a 127.750

127.750 dollari USA

Leasing
Sovrapprezzo sino al 5% a causa di errori di fatturazione

4.500

2 dollari USA al giorno

3.285.000 dollari USA

164.250 dollari USA

Controstallie
20% non prelevati a causa di errori amministrativi

5.000 per 20 giorni all'anno

4 dollari USA al giorno

400.000 dollari USA

80.000 dollari USA

Detenzione
20% non prelevati a causa di errori amministrativi

5.000 per 30 giorni all'anno

3 dollari USA al giorno

450.000 dollari USA

90.000 dollari USA

Movimentazione
Sovrapprezzo del 5% a causa di errori di fatturazione

120.000 -presumendo 20 movimentazioni all'anno

20 dollari USA per movimentazione

2.400.000 Dollari USA

120.000 dollari USA

Risparmi complessivi all'anno

582.000 dollari USA

Fonte: Softship


Concentrati sulla clientela

“La decisione viene lasciata al cliente” afferma Wolff.

Ad esempio, un vettore di container potrebbe desiderare che il proprio software si occupi solo delle procedure di ricerca, prenotazione e documentazione; in questo caso, acquisterà la soluzione LINE della Softship che gestisce tale procedura.

“Peraltro, potrebbe anche scegliere di acquistare, ad esempio, il modulo CMC della Softship per gestire e controllare il proprio stock globale di contenitori, ovvero lo SMART per gestire le riparazioni e la manutenzione dei propri box”.

Il dirigente sostiene che i maggiori vantaggi derivanti dall'uso collettivo dei moduli - dal momento che ciò vanifica la necessità per le imprese di reimmettere i dati, eliminando quindi i costi, riducendo le precisioni ed aumentando l'efficienza complessiva - a sua volta comporta un effetto propulsivo sull'efficienza del software medesimo.

Spiega Wolff: “Operare con navi portacontainer è un'attività che implica la disponibilità di beni di rilievo che comportano grosse spese.

Perciò, è importante che tali costi vengano gestiti in modo efficiente.

I nostri strumenti software possono ridurre queste spese fino del 10% ed incrementare i proventi di un importo simile, il che è importante nell'attuale scenario depresso ed assai concorrenziale”.

Wolff allude al fatto che tali risparmi sui costi si verificano molto alla svelta, suggerendo come un piccolo vettore marittimo con una scorta di circa 5.000 container e che investa circa 125.000 dollari USA in diversi moduli possa risparmiare almeno 500.000 dollari all'anno (v. tabella).

Wolff, peraltro, si è affrettato a sostenere che tutte le applicazioni software significano molto più del semplice risparmio per la contabilità.

Dichiara infatti: “Realizzando l'efficienza, il vettore è altresì in grado di assicurare che la maggior parte dei propri contenitori siano disponibili per i propri clienti per la maggior parte del tempo.

Ciò contribuisce a massimizzare i proventi della linea di navigazione in questione così come a migliorare il servizio al proprio cliente”.

Il dirigente della Softship ha dichiarato che il trasporto marittimo containerizzato è stato il settore di attività dalla crescita più rapida per la società.

Wolff attribuisce ciò alla complessità del settore.

Afferma infatti: “L'attività coinvolge molti dipartimenti, avamposti, soci e beni, in termini sia di navi che di box.

Occorre che tutte le parti lavorino in stretta collaborazione, senza riguardo per la collocazione geografica, ed occorre inoltre che esse possano disporre di un flusso di informazioni senza soluzione di continuità per poter assicurare un servizio al cliente ad alto livello.

L'automazione, fornita da un software esaustivo, lo assicura”.

Andare avanti

Wolff ravvisa un futuro diverso, con la prospettiva che i maggiori vettori usino i servizi di imprese come la Softship.

Egli attribuisce ciò al loro vecchio sistema su misura, che era stato progettato ed installato da “grandi aziende generiche di software”, tanto che adesso fanno funzionare piattaforme tecnologiche datate, che si dimostrano costose da mantenere e difficili da aggiornare.

“Oggi, la moderna tecnologia consente ai sistemi a pacchetto di comportare identici vantaggi ad una frazione del prezzo” dichiara Wolff.

“E poiché i pacchetti software possono essere adattati al cliente e possono indurre vantaggi simili, un certo numero di quegli operatori di container si sta indirizzando verso applicazioni pacchetti software”.

Wolff stima che questo settore del mercato sia cresciuto dal 10 al 15% all'anno, sulla base del fatturato degli ultimi anni.

Inoltre, la caratteristica dei pacchetti software modulari, che possono essere messi in ordine di grandezza, comporta il fatto che essi sono in grado di gestire facilmente le esigenze dei più grandi operatori del settore.

Wolff ha fatto l'esempio di un certo numero degli originari clienti della Softship che erano diventati “operatori maggiori” e ha detto che i moduli della società erano stati dimensionati di conseguenza.

In termini di applicazioni, Wolff cita l'aumento delle esigenze per tutti i vettori marittimi di controllare meglio e prevedere le proprie spese, nonché la richiesta in aumento di comunicazioni elettroniche più efficaci con le terze parti della filiera containerizzata delle forniture.

“La maggior parte degli operatori containerizzati non ha ancora automatizzato tali procedure in modo efficiente.

Una corretta gestione delle spese correlate ai container, dei costi portuali e delle spese inerenti alla flotta comporta potenzialmente notevoli risparmi, mentre l'automazione introduce altresì una migliorata visibilità ed un controllo a tutti i livelli” dichiara il dirigente.

“Ciò include la previsione delle spese nel corso della quotazione e delle procedure di prenotazione, prima e dopo la partenza della nave.

Essa comprende inoltre la conciliazione automatizzata delle fatture dei fornitori e l'analisi in tempo reale dei profitti e delle perdite.

Sul fronte dell'integrazione, essa riguarda i fornitori di servizi in porto, le autorità doganali, le autorità portuali, i terminal, i depositi ed i portali on-line quali lGT Nexus, INTTRA e Cargosmart.

Una migliore integrazione elettronica consente ai vettori di fare il loro lavoro riducendo le spese generali, di incrementare i risultati del servizio ai clienti, di ridurre gli errori e di migliorare i tempi delle transazioni”.

Anche se una moltitudine di società offre al settore soluzioni software, fra cui gruppi quali ShipNet e Quantum, la Softship ritiene che sia stata la combinazione fra la sua longevità (venne costituita oltre 20 anni fa) ed il suo spirito innovativo a consentirle di conservare il proprio ruolo preminente.

Spiega Wolff: “Disponiamo di una comprovata carriera di successo e di un sacco di esperienza.

Inoltre, sviluppiamo costantemente nuovi software per star dietro ai cambiamenti nel settore e per far sì che le nostre piattaforme software vengano mantenute aggiornate, di modo che i clienti possano trarre vantaggio dai progressi della tecnologia.

Per di più, i nostri prodotti possono essere facilmente modulabili, il che significa che essi crescono di pari passo con l'attività del cliente”.

Innovazione

Aggiunge Wolff: “Continuiamo a concentrarci sull'innovazione del prodotto.

Abbiamo completamente riprogettato e presentato i nostri moduli per la manutenzione e la riparazione (SMARTS) ed abbiamo migliorato e presentato una nuova versione del nostro modulo per le informazioni al fine di includervi gli indicatori di prestazioni-chiave ed uno strumento centralizzato per monitorare le prestazioni complessive dell'attività.

I nostri prodotti con soluzioni elettroniche, che già costituiscono una parte centrale della nostra offerta, rappresentano una caratteristica di rilievo delle nostre polizze di carico su web e delle applicazioni su tracking & tracing e sullo stato di fatto; stiamo lavorando su un certo numero di iniziative correlate, che saranno presentate nei prossimi mesi”.

Quando si tratta di soluzioni software, è l'efficienza del supporto e dell'assistenza successiva all'installazione ad essere spesso importante quanto i moduli stessi.

Wolff afferma che la Softship ha investito notevolmente in questo settore di attività.

“Il supporto successivo all'installazione è estremamente importante e, anche se i nostri moduli possono essere lasciati alla gestione del personale della società acquirente, prendere da noi un pacchetto di supporto rappresenta un'opzione migliore” dichiara.

“Noi assicuriamo che i nostri clienti vengono messi in condizione di contattarci nel proprio fuso orario e nella loro lingua e, per quanto gran parte del supporto possa essere fornito a distanza, disponiamo ancora di centri di supporto in tutti i continenti.

Questo ci consente di recarci sul posto se richiesto.

I nostri clienti ricevono altresì regolari aggiornamenti e nuove edizioni del software non appena essi divengono disponibili”.

Wolff pensa che i fornitori pacchetti software abbiano un brillante futuro davanti e che i giorni delle grandi aziende di software generici stiano finendo, per quanto riguarda le linee di navigazione.

Afferma infatti: “L'adagio secondo cui “nessuno è mai stato licenziato per avere acquistato un IBM” è ora molto meno credibile di quanto fosse solito esserlo”.
(da: Containerisation International, 01.10.2011)



ABB Marine Solutions Consorzio ZAI


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail