ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

24 aprile 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 21.39 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 30 APRILE 2012

Porti

Barcellona guarda lontano

L'Autorità Portuale del porto catalano afferma che investirà 193 milioni di euro nel 2012, in aumento rispetto ai 158 milioni di euro del 2011.

La APB (Autorità Portuale di Barcellona) ha terminato l'anno finanziario con profitti operativi di 60 milioni di euro ed investimenti di 105,4 milioni di euro, principalmente in nuove infrastrutture quali la costruzione del Molo Prat - dov'è situato il nuovo terminal container della TerCat (Hutchison Port Holdings) -, l'ampliamento della Banchina Sud, il nuovo edificio del posto d'ispezione di frontiera e la riparazione ed il miglioramento di frangiflutti e banchine.

Il fatturato netto è stato di 158 milioni di euro, che rappresentano una riduzione del 6% rispetto all'anno precedente.

L'entrata in vigore della nuova normativa portuale e gli effetti della politica commerciale della APB, finalizzati al sovvenzionamento degli oneri portuali ed alla riduzione dei costi degli operatori portuali, hanno comportato una diminuzione del 9% degli oneri portuali rispetto a quelli del 2010.

Quest'anno la APB si aspetta di investire complessivamente 193 milioni di euro in diverse infrastrutture ed iniziative allo scopo di dare impulso al mercato dell'hinterland.

Il presidente della APB, Sixte Cambra, ha dichiarato che, oltre a registrare l'inaugurazione del nuovo terminal della TerCat nel Molo Prat, il 2012 sarà un anno pieno di eventi in termini di altre infrastrutture ed ulteriori investimenti.

“Quest'anno inizieranno le operazioni presso il nuovo terminal Meroil-Lukoil alla Banchina dell'Energia, la Grimaldi comincerà i lavori presso il suo terminal dedicato allo short sea shipping, la Creuers del Port de Barcelona inizierà a gestire il nuovo terminal crociere di Singapore ed il Port Vell (porticciolo turistico di Barcellona) ospiterà, fra le altre iniziative, il Nuovo Centro Ospiti per le Competizioni delle Regate Veliche.

I traffici containerizzati a Barcellona sono aumentati del 4% nel 2011 in termini di TEU e hanno oltrepassato la barriera dei 2 milioni di TEU, mentre i risultati relativi alle automobili hanno registrato un incremento del 14% sino a 630.102 unità.

I traffici complessivi sono cresciuti di appena lo 0,4% sino a 44,2 milioni di tonnellate.

L'incremento dei traffici si è per lo più concentrato nella prima metà dell'anno, mentre l'attività portuale ha rallentato nei mesi seguenti sino alla fine dell'anno.

Il tasso di crescita nelle esportazioni ha determinato in modo significativo i risultati del Porto di Barcellona.

L'area catalana ha incanalato complessivamente 511.096 TEU nei mercati esteri, che rappresentano un incremento del 14% rispetto all'anno precedente.

Cina, Emirati Arabi e Turchia sono state le principali destinazioni delle merci in questione.
(da: worldcargonews.com, 19.04.2012)



Bari Port Authority


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail