ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

24 October 2014 The on-line newspaper devoted to the world of transports 20:48 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 15 MAGGIO 2012

Trasporto intermodale

Gli operatori di trasporto merci ferroviario programmano altri hub intermodali

Gli operatori ferroviari intermodali d'Europa, in vista dell'apertura del Tunnel di Base del Gottardo, sono in procinto di sviluppare tre nuovi terminal per il trasporto merci in Italia settentrionale quale primo passo al fine di spingere i carichi al centro della strategia di sviluppo delle infrastrutture ferroviarie nella regione.

Gli operatori affermano che il Tunnel di Base del Gottardo, che sarà inaugurato nel 2017, ingenererà vantaggi per il corridoio di trasporto merci ferroviario Genova-Rotterdam, partendo dal presupposto che le attuali lacune nel sistema delle infrastrutture in Svizzera e nei paesi vicini possano essere colmate.

È stato siglato un protocollo d'intesa relativo a progetti terminalistici a Milano, Brescia e Piacenza dal Gruppo Ferrovie dello Stato, dal suo operatore di trasporto combinato Cemat e dall'operatore intermodale Hupac.

Hans-Jörg Bertschi, presidente della Hupac, ha dichiarato che quella del Tunnel di base del Gottardo rappresenta una grande opportunità e che esso è altresì essenziale al fine di adattare le linee di accesso lungo il corridoio ferroviario per consentire ai treni intermodali di competere con il traffico stradale.

“La chiave del successo risiede nella produttività del sistema” ha spiegato Bertschi.

“Abbiamo bisogno di infrastrutture ferroviarie in grado di movimentare treni lunghi 750 metri, pesanti 2.000 tonnellate, trainati da un singolo locomotore ed in grado di caricare moderni trailer alti quattro metri”.

Secondo la Hupac, i miglioramenti alla linea Bellinzona-Luino-Novara, che movimenta l'80% del traffico intermodale vai Gottardo e serve i principali terminal ad ovest di Milano, dovrebbero essere completati entro il 2020.

“La nostra attività di nucleo resta il traffico transalpino: due consegne su tre della Hupac hanno la propria origine o destinazione in Italia” dichiara Bertschi.

“Per queste ragioni, recentemente abbiamo rafforzato la collaborazione con il nostro partner Cemat: lo abbiamo fatto combinando le nostre forze per sviluppare i traffici sul tradizionale asse nord-sud e sulle nuove direttrici verso est”.

Raffaele Cattaneo, assessore alle infrastrutture ed alla mobilità della Regione Lombardia, afferma al riguardo: “Considerando che dei 400 milioni di tonnellate spedite ogni anno in Lombardia solo 24 tonnellate viaggiano per ferrovia, diventa ovvio che dobbiamo affrontare la sfida soprattutto in termini di ulteriore sviluppo della rete infrastrutturale”.

Cattaneo ha dichiarato che, in vista dell'apertura del Tunnel del Gottardo, la capacità della linea Chiasso-Milano dovrebbe essere incrementata entro il 2020, mentre in una fase successiva si dovrebbe realizzare la gronda Seregno Est-Bergamo.

A suo dire, i terminal intermodali restano la questione principale.

Mauro Moretti, amministratore delegato del gruppo Ferrovie dello Stato e presidente della “Comunità delle società ed infrastrutture ferroviarie europee”, traccia i futuri obiettivi: fare ingresso nel trasporto marittimo combinato da e attraverso i porti del Mediterraneo, istituire nuovi servizi dall'Italia all'Europa Orientale e migliorare l'offerta commerciale dall'Italia ai principali paesi europei.

“Per rispondere efficacemente agli incrementi dei traffici previsti per il 2030, impiegheremo soluzioni tecnologiche finalizzate ad incrementare la capacità della linea di Chiasso.

Nel corso di una fase successiva, costruiremo la Gronda Est.

Inoltre, promuoveremo lo sviluppo di infrastrutture e di servizi terminalistici ad est di Milano per garantire una capacità adeguata”.
(da: lloydsloadinglist.com, 15.05.2012)



ABB Marine Solutions


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail