ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

31 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:10 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 15 GIUGNO 2012

Trasporto marittimo

L'Eurotunnel vince la gara per le navi della SeaFrance

Il tribunale del commercio di Parigi ha scelto l'offerta della Eurotunnel relativa all'acquisizione dei tre traghetti appartenenti al fallito operatore di traghetti sulla Manica della SNCF, la SeaFrance, spianando così la strada al lancio di un nuovo servizio di traghetti per la traversata della Manica da Calais a Dover.

Anche la DFDS e la Stena avevano presentato offerte per le navi.

L'accettazione dell'offerta della Eurotunnel da parte del tribunale - 65 milioni di euro per la Berlioz, la Rodin ed il trasporto merci Nord Pas de Calais, oltre ad altre risorse - è dipesa dall'assunzione di tutti o in parte i precedenti debiti dovuti dalla SeaFrance, per un totale di circa 180 milioni di euro.

Si è saputo che le ferrovie statali francesi hanno accettato l'accordo in tal senso nel corso di una riunione svoltasi l'11 maggio in seguito alle consultazioni con il governo nel fine settimana precedente, assicurando così uno spazio per il rimborso degli azionisti di seconda schiera della SeaFrance.

Commentando l'esito, il presidente e c.e.o. di Eurotunnel, Jacques Gounon, ha affermato: “Sono contento del fatto che l'approccio pragmatico intrapreso da Eurotunnel abbia convinto il tribunale commerciale.

Ciò agevolerà lo sviluppo economico e supporterà ulteriormente il trasporto di persone e merci fra il continente ed il Regno Unito”.

Le riflessioni di Gounon sono state riecheggiate dal liquidatore giudiziale, che aveva supportato l'offerta di Eurotunnel.

Quest'ultimo aveva descritto la decisione del tribunale come “positiva” dal momento che essa “avrebbe consentito la continuazione di operazioni di attraversamento della Manica sotto bandiera francese ed avrebbe assicurato le condizioni per creare posti di lavoro a livello locale”.

L'acquisizione delle navi della SeaFrance saranno effettuate per mezzo di uno strumento finanziario ad hoc appartenente ad Eurotunnel e denominato Eurotransmanche, che sarà reso accessibile alle autorità locali attorno alla zona di Calais, le quali hanno già impegnato complessivamente 11 milioni di euro nel capitale.

La Eurotransmanche noleggerà i traghetti ad una compagnia di navigazione operativa, indipendente rispetto ad Eurotunnel, costituita da una cooperativa di ex lavoratori della SeaFrance che ha in programma la creazione di oltre 500 posti di lavoro nella regione di Calais e 100 posti di lavoro nel Regno Unito.

Il leader dei sindacati locali, Didier Capelle, che è altresì uno dei principali ideatori della cooperativa, ha dichiarato che la sensazione rispetto alla decisione del tribunale è stata di “sollievo, gioia ed orgoglio”.

La Eurotunnel ha sottolineato che i traghetti richiederanno una revisione tecnica prima di essere immessi in servizio a livello commerciale, dal momento che la SeaFrance non era stata in grado di completare i necessari lavori di manutenzione prima di essere messa in amministrazione controllata.

Ciò comporterà ritardi nel lancio del nuovo servizio di traghetti Calais-Dover, che originariamente era stato fissato in qualche momento del prossimo mese di luglio.
(da: lloydsloadinglist.com, 12.06.2012)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail