ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

20 May 2019 The on-line newspaper devoted to the world of transports 04:20 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 31 OTTOBRE 2012

NOTIZIE C.I.S.CO.

UNO STUDIO DEL C.I.S.CO. SULLE INTERAZIONI FRA PORTI E TERMINAL TERRESTRI

Il 30 ottobre 2012, in occasione del workshop “Hinterland Transportation - “The Genoa case: ever facing need of space for growth”, svoltosi presso la Camera di Commercio di Genova nell'ambito del progetto europeo “Port Integration”, il Segretario del C.I.S.Co. Giordano Bruno Guerrini ha presentato lo studio intitolato “Interazioni fra i porti ed i terminal terrestri: il caso di Genova”.

I porti sono sempre di più parte integrante della nostra economia; sono luoghi strategici di scambio, producono ricchezza, sviluppo e, non da ultimo, cultura.

Con la crescita esponenziale dei traffici, soprattutto negli ultimi decenni e con il fenomeno della globalizzazione, i porti sono diventati una realtà in continuo movimento e crescita, ma anche luoghi operativi, di estrema complessità logistica soprattutto nelle loro funzioni di transport management.

Nell'attuale evoluzione dei trasporti marittimi i grandi porti di destinazione finale sono diventati la sede naturale della logistica, in funzione dei volumi crescenti di interscambio, perché in essi si incontra e viene gestito sia il trasporto marittimo che quello terrestre.

Lo studio si pone l'obiettivo di analizzare le misure intraprese dalla realtà portuale e territoriale per rendere più organizzata, veloce ed efficiente questa complessa rete logistica, attraverso politiche di sviluppo ad hoc.

Al fine di consolidare il posizionamento del porto a livello nazionale e internazionale, l'Autorità Portuale di Genova, infatti, ha ritenuto opportuno implementare nuovi sistemi informatici di gestione del ciclo operativo, che permettano al porto stesso di rispondere alle evoluzioni che hanno investito il settore del trasporto marittimo e terrestre e ai nuovi bisogni manifestati dall'utenza, nell'attesa che si completino le nuove infrastrutture di collegamento con l'hinterland.

Nell'ottica di una riorganizzazione dei porti italiani, la telematizzazione del sistema portuale e logistico genovese è stato uno dei passi decisivi.

Attraverso il sistema di scambio di good practice tra i partner che aderiscono al progetto Port Integration sarà possibile offrire soluzioni, dati e informazioni necessarie per una corretta gestione dei flussi logistici.

La volontà di ampliare i propri confini, caratterizzata in modo particolare dalla tendenza europea di interconnettere meglio gli stati comunitari, le varie modalità di trasporto e gli operatori coinvolti, hanno determinato esigenze sempre più stringenti in termini di scambi rapidi di informazioni aggiornate.

Il lavoro si articola in quattro sezioni.

La prima sezione intende fornire indicazioni generali sulla realtà genovese, sulla struttura portuale e territoriale, sui traffici merceologici, sul ruolo dell'Autorità Portuale nel Porto di Genova e sul lavoro fatto dalla stessa Amministrazione per automatizzare il maggior numero di operazioni marittime, con l'aiuto e la stretta collaborazione di tutti gli Enti, Istituzioni ed Operatori coinvolti.

Il capitolo si conclude con un cambiamento avvenuto nel “modo di lavorare”, attraverso una vera e propria rivoluzione tecnologica riferita al trasferimento delle informazioni riguardanti la merce e la posizione dei vettori: essa ha avuto un'importanza cruciale per il raggiungimento di un'automazione più spinta nei processi logistici offrendo un servizio di qualità elevata agli utenti finali nonché ottenendo un significativo contenimento dei tempi.

Al fine di consolidare il posizionamento del porto a livello nazionale e internazionale negli ultimi anni sono stati implementati nuovi sistemi di gestione del ciclo operativo, che permettono alla città e in maniera specifica al Porto di rispondere agli sviluppi che hanno investito il settore del trasporto marittimo e terrestre e ai nuovi bisogni manifestati dall'utenza.

L'Autorità Portuale ha pertanto studiato e messo in atto un progetto, denominato E-Port, finalizzato al riordino dell'assetto portuale di Genova e ad una gestione telematica del bagaglio informativo relativo alle merci ed ai contenitori che vi transitano.

Trattasi di un'infrastruttura virtuale finalizzata ad assicurare una gestione operativa evoluta dei traffici portuali, nella quale tutti i soggetti coinvolti hanno accesso ai dati in tempo reale, e sarà interessante analizzare l'interfaccia e l'integrazione con i sistemi A.I.D.A. (Automazione integrata Dogana Accise) e la rete UIRNET (Sistema telematico autotrasporto) verso l'ottica del Single Window.

Il lavoro prosegue con una seconda sezione volta all'analisi degli aspetti doganali, dell'evoluzione che hanno avuto con avvento delle ICT, dell'integrazione con i sistemi telematici portuali e trasportistici, delle prospettive future e dei colli di bottiglia attuali.

Una terza sezione tratta i fattori condizionanti dello scenario, quindi le iniziative retroportuali del porto di Genova parallelamente all'analisi del piano infrastrutturale del terzo valico e la relazione ai progetti europei relativi al corridoio 24 e alle reti TEN-T.

Viene toccato il tema “green port” con riferimento al Piano Energetico Ambientale Portuale (PEAP) realizzato da Autorità Portuale di Genova, Provincia di Genova e fondazione Muvita.

L'ultima sezione è incentrata sulle relazioni tra porto e interporto, analizzando gli attori e gli strumenti utilizzati - sottoutilizzati - non ancora utilizzati per ottimizzare reciprocamente le proprie attività.



ABB Marine Solutions Evergreen Line Autorità di Sistema Portuale Tirreno Settentrionale


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail