ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:01 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 16 NOVEMBRE 2012

PORTI

NUOVI SVILUPPI INTERMODALI A MARSIGLIA

L'operatore intermodale GPMM (Grand Port Maritime de Marseille) sta mettendo il proprio bacino orientale in condizione di essere il più grande hub di trasbordo per il Mediterraneo, mediante la realizzazione di un terminal di trasporto combinato che assicurerà collegamenti migliorati con il resto d'Europa.

Sebbene l'infrastruttura possa accogliere solo navi sino a 7.000 TEU, l'autorità portuale ritiene che la sua localizzazione, le infrastrutture ed i miglioramenti della produttività indotti dalla riforma portuale francese dello scorso anno siano bastevoli a far tornare traffici di cui si sentiva molto il bisogno.

“Il nostro terminal Med Europe è completo solamente al 50%” ha dichiarato Jean-Claude Terrier, amministratore delegato del GPMM.

“Abbiamo un sacco di spazio e stiamo aumentando i nostri 120 punti per reefer al fine di accogliere il traffico di prodotti deperibili proveniente dal Nord Africa, dalla Spagna e dall'Italia”.

Il bacino esterno ha accolto con favore quest'anno tre nuovi servizi - il Nolis per Algeria e Libia, per Messina e per il Sud-Est Africa - ma questo non basta.

L'infrastruttura di trasporto combinato, supportata sia dal governo francese che dalla compagnia di navigazione francese CMA CGM, che ne sarà un'azionista al 50%, incrementerà i collegamenti ferroviari con la Francia, la Germania ed il Belgio.

Marsiglia viene già considerata quale scalo facente parte dei “corridoi verdi” d'Europa.

Un treno giornaliero collega le banchine orientali a Lione e due convogli settimanali viaggiano da Marsiglia a Dourges e Bonneuil nel nord della Francia.

Ciò non comprende i servizi ferroviari da e per Fos.

Ci si aspetta che i servizi alla volta di Lione aumentino fino al numero di cinque alla settimana, mettendo i caricatori in grado di effettuare il trasbordo a Lione per i collegamenti ferroviari diretti a Le Havre, Rouen, Rennes, Basilea, Ludwigshafen e, da novembre, Duisburg.

“Stiamo decidendo chi farà cosa al terminal e con quanto ciascun investitore dovrà contribuire” afferma Terrier.

“Stiamo inoltre valutando di installare un secondo binario, in modo da non essere più afflitti da qualsiasi difficoltà dovesse insorgere sul nostro binario originale.

Finora abbiamo speso 60 milioni di euro in trasporto combinato presso le banchine orientali, ma abbiamo bisogno che i collegamenti siano attivati per poter attirare altre attività”.
(da: lloydsloadinglist.com, 29.10.2012)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail