ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:00 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 16 NOVEMBRE 2012

TRASPORTO MARITTIMO

LA CMA CGM IMMETTE IN SERVIZIO LA PORTACONTAINER PIÙ GRANDE DEL MONDO

Ci si aspetta che la CMA CGM riveli solidi profitti relativi al terzo trimestre dell'anno solo pochi giorni dopo aver preso in consegna la più grande portacontainer del mondo.

I due eventi, anche se non collegati, rappresentano un grande impulso morale per la linea di navigazione guidata da Jacques Saadè, che frequentemente costituisce il centro delle congetture sullo stato delle sue finanze.

Secondo Lloyd's List, pubblicazione gemella di Lloyd's Loading List.com, è probabile che i risultati del quarto trimestre presentino un giro d'affari di quasi 600 milioni di dollari USA rispetto alla perdita netta di 217 milioni di dollari USA fatta registrare nel periodo luglio-settembre 2011.

La linea di navigazione è tornata ad avere i conti in nero nel secondo trimestre del 2012 e da allora ha fatto ulteriori progressi, malgrado qualche indebolimento delle tariffe dei noli nei traffici Asia-Europa.

Tuttavia, i prezzi si sono ripresi repentinamente sulla rotta dall'Asia all'Europa settentrionale all'inizio del mese di novembre, dal momento che gli incrementi tariffari generali annunciati dai principali vettori hanno retto bene.

Meno successo hanno avuto gli sforzi per incrementare le tariffe nella tratta fra Asia e Mediterraneo.

La CMA CGM si è impegnata ad intraprendere qualsiasi iniziativa sia richiesta per proteggere l'aumento dei livelli tariffari Asia-Nord Europa mediante la gestione dell'offerta ed il ritiro di capacità se necessario.

La linea di navigazione ha già cancellato un paio di partenze Asia-Nord Europa e la linea di navigazione sua socia Mediterranean Shipping Co ha intrapreso un'iniziativa simile, così come hanno fatto diversi vettori nelle ultime settimane.

Per la CMA CGM, che ha quattro allacciamenti dall'Asia al Nord Europa, una mancata partenza rappresenta una riduzione della capacità del 20% circa per ogni data settimana, a seconda della dimensione della nave.

L'entrata in servizio della CMA CGM Marco Polo da 16.000 TEU ai primi di novembre non rappresenterà un grosso incremento netto della capacità, afferma Nicolas Sartini, vice presidente anziano dei traffici Asia-Europa della compagnia.

La nave rimpiazzerà un'unità da 11.000 TEU in fase di trasferimento nei traffici del Pacifico.

Il primo viaggio, che è iniziato a Ningbo il 7 novembre, verrà in parte utilizzato al fine di collaudare la nave, la più grande in servizio fino a quando cominceranno ad essere impiegate l'anno prossimo le navi della classe Triple-E da 18.000 TEU della Maersk.

A detta di Sartini, la seconda partenza avverrà prima del Nuovo Anno Cinese quando i carichi tradizionalmente sono ingenti.

Tuttavia, dovessero peggiorare la condizioni dei traffici Asia-Europa, la CMA CGM ha a sua disposizione gli strumenti per far tornare indietro la capacità, afferma Sartini, comprese le partenze di ritorno via Capo di Buona Speranza se i prezzi del carburante dovessero giustificare il viaggio più lungo.

La CMA CGM prenderà in consegna altre due navi da 16.000 TEU l'anno prossimo.

Tutte e tre in origine erano state progettate per una stazza di 13.300 TEU che in seguito è stata aumentata.

Ciascuna nave è lunga 396 metri con un baglio di 54 metri ed un pescaggio di 16 metri.

È probabile che esse operino a velocità inferiori a 20 nodi nella tratta di andata ed a velocità ancora inferiore nel viaggio di ritorno.
(da: lloydsloadinglist.com, 09.11.2012)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail