ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 12:27 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 14 DICEMBRE 2012

TRASPORTO MARITTIMO

SHANGHAI PRIMO PORTO PER GLI SCALI DI GRANDI PORTACONTAINER

Shanghai movimenta più portacontainer con capacità nominale di oltre 10.000 TEU rispetto a qualsiasi altro porto al mondo, con 18 scali settimanali.

Nuove analisi condotte da Alphaliner mostrano che 20 sequenze di servizio adesso impiegano navi di quelle dimensioni o più grandi, 16 delle quali sono attive nei traffici Asia-Europa.

Due circuiti sono nel Pacifico e le restanti due sequenze servono la rotta Estremo Oriente-Medio Oriente.

Tutti (tranne due) questi servizi scalano Shanghai ed i porti di Shenzhen a Yantian, Shekou e Chiwan ricevono ciascuno 17 scali settimanali da parte di navi di 10.000 TEU ed oltre.

Secondo Alphaliner, 51 porti in tutto adesso movimentano tali navi, ma ci si aspetta che il numero aumenti, dal momento che altre 110 navi che trasporteranno più di 10.000 TEU saranno consegnate nel giro dei prossimi 3 anni.

Fra loro vi sono gli scali di Kaohsiung, Yokohama, Colombo e Genova, che al momento non movimentano navi così grandi.

In America del Nord i porti della costa occidentale come Los Angeles, Long Beach ed Oakland stanno già vedendo navi di oltre 10.000 TEU, ma, una volta che sarà stato completato l'ampliamento delle chiuse del Canale di Panama, è probabile che queste navi facciano la loro apparizione anche sulla costa orientale.

La Mediterranean Shipping Co guida il gruppo con largo scarto in termini di numero di navi da 10.000 TEU ed oltre nella propria flotta, con 53 unità, seguita dalla CMA CGM con 28 unità e dalla Maersk con 18 unità.

Tuttavia, la linea di navigazione danese passerà al secondo posto quando saranno entrate in servizio le sue navi da 18.000 TEU.

Nel contempo, i porti in Europa ed Asia verranno messi alla prova quando entrerà in servizio la prima di una nuova generazione di portacontainer, ma i riscontri iniziali sono positivi, dal momento che non è stato rilevato alcun problema finora dalla CMA CGM Marco Polo da 16.020 TEU.

La nave in questione è la prima al mondo con una capacità nominale superiore ai 16.000 TEU, ma è solo leggermente più grande delle navi da 15.550 TEU della Maersk che sono già in servizio da diversi anni.

Tuttavia, le navi della CMA CGM scaleranno alcuni porti diversi rispetto a quelli della Maersk, ad esempio Southampton.

Il porto dell'Inghilterra meridionale si è un po' risentito per le recenti notazioni secondo cui Felixtowe sarebbe l'unico porto del Regno Unito in grado di lavorare le ultime portacontainer superdimensionate.

Esso ha ora dimostrato che le critiche erano ingiustificate dopo che la CMA CGM Marco Polo ha attraccato senza essere rimorchiata, nonostante l'approccio relativamente stretto al terminal DP World di Southampton.

“Non ci sono stati problemi” ha dichiarato l'amministratore delegato Chris Lewis, subito dopo l'arrivo della nave il 9 dicembre scorso.

La suddetta opinione è stata condivisa da Velibor Krpan, il comandante della nave, il quale ha dichiarato che nessuno dei porti cui la CMA CGM Marco Polo ha fatto scalo finora nel corso del suo viaggio inaugurale ha avuto difficoltà ad ormeggiare o lavorare la nave lunga 396 metri, larga 53,6 metri e con un pescaggio di 16 metri.

La nave farà altresì scalo ad Amburgo, Bremerhaven, Rotterdam, Zeebrugge e Le Havre nel Nord Europa, così come a Malta, nel Medio Oriente ed in Asia.
(da: lloydsloadinglist.com, 12.12.2012)



ABB Marine Solutions Consorzio ZAI


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail