ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:31 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 14 DICEMBRE 2012

TRASPORTO FLUVIALE

SALVATAGGIO EUROPEO PER IL PROGETTO DEL CANALE SENNA-SCHELDA?

Secondo un funzionario di grado elevato della Commissione Europea, l'Unione Europea potrebbe essere pronta ad incrementare in modo significativo il proprio contributo finanziario al progetto plurimiliardario finalizzato alla realizzazione di un canale lungo 106 km e largo 54 metri per collegare i fiumi Senna e Schelda entro la fine del decennio.

Ad agosto, Lloyd's Loading List.com aveva riferito che il progetto del canale Senna-Nord Europa aveva subito una seria battuta d'arresto a causa dei dubbi sollevati sull'investimento da parte del settore privato.

Nel 2009, il suo costo era stimato in 4,3 miliardi di euro, da finanziarsi mediante una sovvenzione pubblica iniziale di 2,2 miliardi di euro, mentre il residuo finanziamento sarebbe spettato al settore privato.

Tuttavia, adesso si pensa che il progetto richieda 5-6 miliardi di euro, lasciando alla Francia il compito di reperire nuove fonti di finanziamento.

I fondi dell'Unione Europea attualmente costituiscono poco più del 6% del budget del canale Senna Nord Europa.

Peraltro, il direttore generale della direzione Mobilità e Trasporti della Commissione Europa, Jean-Eric Paquet, ha dichiarato che la previsione di spesa dell'Unione Europea al riguardo è dell'ordine del 20% o persino del 30% rispetto alla richiesta di investimento complessiva nei progetti cofinanziati.

“Tuttavia, c'è ancora molta strada da fare per poter dire che il progetto del canale Senna Nord Europa possa ricevere questo livello di finanziamento dall'Unione Europea” ha detto.

Paquet ha sottolineato come esso debba anche competere con altri progetti alla ricerca di finanziamento, mentre un altro fattore da considerare potrebbe essere l'ammontare dei fondi che l'Unione Europa aveva a disposizione nel suo bilancio.

“D'altro canto, ciò che possiamo dire riguardo al progetto del canale Senna Nord Europa è che esso ha uno status prioritario, essendo d'importanza strategica per l'Unione Europea in quanto collega la rete idroviaria interna del Benelux con la regione della Grande Parigi e con i più importati porti francesi.

Il progetto dispone del potenziale per diventare un elemento-chiave nell'iniziativa comunitaria finalizzata a sviluppare soluzioni sostenibili per il trasporto delle merci”.

La Francia deve ancora inoltrare una richiesta ufficiale di finanziamento aggiuntivo, dal momento che sta portando avanti una revisione della fattibilità finanziaria del progetto in seguito alle incertezze relative al sostegno del settore privato.

La cosa, ha aggiunto Paquet, potrebbe realizzarsi nell'ambito di uno scenario che preveda il bando di una gara d'appalto per un cofinanziamento europeo all'inizio dell'anno prossimo, con decisione da parte della Commissione Europea a metà del 2013.
(da: lloydsloadinglist.com, 29.11.2012)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail