ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 02:21 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 GENNAIO 2015

PORTI

IL PORTO DI ANVERSA STABILISCE UN ALTRO RECORD DI MERCI MOVIMENTATE NEL 2014

Ci si aspetta che il porto di Anversa abbia movimentato complessivamente 198,8 milioni di tonnellate di merci trasportate entro la fine del 2014.

Si tratta di un incremento del 4,2% rispetto al 2013 e di un nuovo record per il porto.

Il precedente record risale al 2013, quando i volumi di merci trasportate avevano raggiunto i 190,8 milioni di tonnellate.

La crescita da record è stata indotta dalla movimentazione di container (in aumento del 5,6%) e delle rinfuse liquide (in aumento del 5,4%).

L'altra faccia della medaglia è stata rappresentata dalla contrazione dei volumi delle impegnative merci unitizzate non in contenitori (in ribasso del 3,3%) e delle rinfuse secche (meno 4,9%).

Contenitori e merci unitizzate non containerizzate

I traffici di container mostrano una crescita impressionante, sia in tonnellate che per numero di box.

Il numero dei contenitori standard (unità equivalenti a venti piedi) è salito del 4,5% per 8,96 milioni di TEU.

Ciò significa che Anversa dovrebbe oltrepassare il segno dei 9 milioni di TEU nel 2015.

Anche in termini di tonnellaggio, la crescita è stata più che rispettabile, in aumento del 5,6% per 108,1 milioni di tonnellate.

I volumi ro/ro, tuttavia, sono scesi dell'1,2% per 4,51 milioni di tonnellate.

Le cifre in questione sono principalmente dovute al decremento del numero di automobili movimentate.

Entro la fine del 2014 ci si aspetta che saranno state spedite in entrata od uscita dal porto di Anversa 1,2 milioni di auto, vale a dire il 7,8% in meno rispetto al 2013.

I volumi inferiori sono stati dovuti fra l'altro all'epidemia di Ebola in Africa Occidentale, ai disordini avvenuti in Medio Oriente ed alla brutta situazione economica in Argentina e Brasile, tutti quanti importanti mercati per le auto di seconda mano.

Le merci unitizzate non containerizzate convenzionali per parte loro sono calate del 3,3% e ci si aspettano per l'intera annata complessivamente 9,75 milioni di tonnellate.

Peraltro, malgrado questo decremento, le merci unitizzate non containerizzate sono ancora assai importanti per l'occupazione in porto, rappresentando qualcosa come il 40% della forza-lavoro in banchina.

Rinfuse liquide

I volumi delle rinfuse liquide si sono espansi nel corso degli ultimi 12 mesi del 5,4% per 62,7 milioni di tonnellate.

Dopo il 2013 da record in cui la crescita totale delle rinfuse liquide si è impennata del 31,4%, le cifre relative al 2014 sono ancora molto significative.

Le esportazioni di rinfuse liquide in particolare sono aumentate decisamente del 17,8% a causa delle maggiori attività di traffico di alcuni soggetti.

Le importazioni da parte loro sono rimaste più o meno stabili.

Il settore petrolchimico nel porto di Anversa ha fornito notizie positive diverse volte nel corso dell'ultimo anno.

C'è stato l'investimento da parte della ExxonMobil, il gigante petrolifero americano che ha annunciato un impegno da 1 miliardo di dollari destinato alla propria raffineria situata nel porto di Anversa.

La nuova infrastruttura convertirà residui petroliferi pesanti ad elevato contenuto di zolfo in prodotti petroliferi più puliti ed in carburanti per i trasporti come il diesel ed il gasolio per le navi.

Il gruppo francese Total da parte sua sta allo stesso modo investendo 1 miliardo di euro nel proprio sito di Anversa.

L'ulteriore sviluppo di questo piattaforma petrolchimica è una delle principali ambizioni dell'Autorità Portuale di Anversa per il prossimo futuro.

A questo proposito, essa ha costituito un gruppo di lavoro per il petrolio ed i prodotti chimici che collaborerà con la FISCH e la Essencia al fine di realizzare condizioni ideali per attirare investitori internazionali ad Anversa.

Rinfuse secche

I volumi di rinfuse secche si sono contratti del 4,9% sino a 13,67 milioni di tonnellate.

Questa persistenza della tendenza verso il basso è stata causata dal declino delle importazioni di carbone, dovuto principalmente alla chiusura di varie centrali elettriche alimentate a carbone nell'immediato hinterland del porto.

Non ci si aspetta che questa tendenza possa essere presto invertita in qualche momento.

Navi marittime

Nel corso degli ultimi 12 mesi hanno fatto scalo al porto di Anversa 13.978 navi marittime, l'1,7% in meno rispetto all'anno precedente.

D'altro canto, il tonnellaggio lordo è stato in aumento dell'1,5% per 334,68 milioni di tonnellate lorde.

Ci si aspetta che il numero delle ULCS (navi portacontainer ultra-grandi da 10.000 TEU ed oltre) raggiunga nel 2014 il numero di 265, 67 in più rispetto al 2013.

La crescita è stata particolarmente marcata nella categoria delle unità da 13.000 TEU ed oltre, con non meno di 80 di queste gigantesche portacontainer a scalare Anversa nel 2014.

Ci si aspetta che all'inizio di gennaio (ETA 7 gennaio) arrivi ad Anversa la Morten Maersk, che con i suoi 18.000 TEU è ancora la più grande nave portacontainer in servizio di tutto il mondo.
(da: hellenicshippingnews, 31 Dicembre 2014)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail