ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

30 novembre 2020 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 15:39 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 FEBBRAIO 2015

INDUSTRIA

LA EVERGREEN SI AGGREGA AL GRUPPO DI ELITE DEI 18.000 TEU

Il gruppo Evergreen ha completato i piani finalizzati al noleggio di una serie di 11 navi da 18.000 TEU realizzate dalla Shoei Kisen Kaisha, alla fine di settimane di congetture circa i suoi programmi relativi a nuove costruzioni.

L'ordinazione comprende le sei unità di quelle dimensioni annunciate dalla Evergreen Marine Corp e dalla sua controllata lo scorso dicembre.

Le consegne avverranno fra il 2018 ed il 2019.

Lloyd's List aveva rivelato a dicembre che la Evergreen si stava accingendo a scegliere la Shoei Kisen Kaisha, società gemella dei cantieri navali giapponesi Imabari Shipbuilding, quale propria controparte per la costruzione di 11 navi portacontainer molto grandi.

Voci di mercato avevano indicato che le navi avrebbero avuto una capacità nominale sino a 20.500 TEU.

Tuttavia, questa quantità può essere conseguita aggiungendo altre file alle pile di contenitori nella stiva ed in coperta di un modello standard da 18.000 TEU.

La società di classificazione DNV GL ha rivelato la settimana scorsa che le navi della Evergreen dovrebbero avere una capacità nominale di quasi 20.500 TEU mediante gli adeguamenti progettuali indicati pur conservando invariate le dimensioni di base rispetto ad una nave da 18.000 TEU.

La linea di navigazione taiwanese, una volta la numero uno al mondo, è adesso scesa fino al quinto posto in termini di capacità della flotta, essendo stata retrocessa di un posto in seguito alla recente fusione fra Hapag-Lloyd e CSAV.

La riluttanza del presidente del gruppo Chang Yung-fa a passare alle grandi navi è stata in gran parte responsabile della perdita della quota di mercato della Evergreen negli ultimi anni.

Ma la linea di navigazione non ha nascosto la sua conversione a U.

In occasione di un'intervista concessa a Containerisation International alla fine dell'anno scorso, il vice presidente vicario del gruppo Bronson Hsieh ha rivelato che la Evergreen stava programmando di realizzare navi da 18.000 TEU, in linea con i piani dei partner di alleanza.

Il vettore con sede a Taipei ha dichiarato il 28 gennaio di avere deciso di rivolgersi alle navi da 18.000 TEU, “sulla base della domanda di mercato e dei requisiti di capacità per i servizi congiunti”.

La Evergreen fa parte dell'alleanza CKYHE delle linee di navigazione asiatiche.

Nessun altro membro del consorzio ha ordinato finora navi di quelle dimensioni.

“Gli attuali accordi di cooperazione nei servizi con i suoi partner di alleanza consentiranno alla Evergreen di utilizzare in modo efficiente la capacità e di acquisire i potenziali vantaggi economici rappresentati dalle navi più grandi” afferma la linea di navigazione.

Tecnologie avanzate

Le navi saranno lunghe circa 400 metri e larghe circa 59 metri.

Il modello incorpora profili ottimizzati dello scafo e requisiti minimi di zavorra allo scopo di massimizzare la capacità di trasporto del carico.

“Alla luce della continua crescita della domanda nel mercato del trasporto marittimo, il gruppo Evergreen continua ad adottare le tecnologi più avanzate per il rinnovo della flotta” si legge nella dichiarazione.

Unitamente alla consegna delle proprie 30 navi del tipo L da 8.500 TEU - un programma iniziato a luglio del 2012 che dovrebbe essere completato quest'anno - la Evergreen ha già preso in consegna cinque navi da 8.800 TEU e 10 navi noleggiate da 13.800 TEU, oltre ad altre 10 unità noleggiate da 14.000 TEU in consegna nel periodo 2016/2017.

Con la consegna di queste 66 navi nella gamma dimensionale da media a molto grande, la Evergreen ha dichiarato di voler riconsegnare le navi noleggiate una volta giunte alla scadenza dei loro periodi di locazione.

I contratti di noleggio sono stati firmati dal presidente della Evergreen Marine Anchor Chang e dal presidente della Shoei Yukito Higaki.

La Evergreen adesso va ad aggiungersi ad un gruppo esclusivo ma in crescita di linee di navigazione dotate di navi da 18.000 TEU ed oltre.

La Maersk aveva aperto la strada con le sue navi Triple-E da 18.270 TEU e ci si aspetta che ordini abbastanza presto altre unità di capacità simile.

Il suo partner di alleanza Mediterranean Shipping Co ha recentemente preso in consegna la MSC Oscar da 19.224 TEU, che attualmente è la nave più grande in servizio, superando la CSCL Globe da 19.100 TEU della China Shipping.

La CMA CGM presto riceverà navi da 18.000 TEU che in origine erano state richieste da 16.000 TEU, mentre anche la United Arab Shipping Co ha ordinato navi di questa capacità.

Si pensa che la giapponese MOL sia assai prossima a siglare contratti per navi della classe da 20.000 TEU, anche queste costruite dalla Imabari, seguita dalla partner della G6 OOCL che attualmente è in trattative con i cantieri sud-coreani per un totale di 12 navi di capacità nominale pari a 20.000 TEU.

I broker stanno quotando prezzi di circa 170 milioni di dollari per queste unità.
(da: lloydsloadinglist.com, 29 Gennaio 2015)



PSA Genova Pra'


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail