ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 novembre 2020 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 18:15 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 MARZO 2015

STUDI E RICERCHE

IL DISASTRO DI UNA PORTACONTAINER STIMOLA UN'INDAGINE SULLA MANCATA RESISTENZA ALLO SFORZO ALLA LUCE DELLA CONTINUA CRESCITA DELLE NAVI MERCANTILI

La società di classificazione ClassNK si accinge a realizzare un progetto congiunto di ricerca finalizzato a migliorare gli standard di sicurezza per le grandissime portacontainer, lavorando allo scopo di definire una progettazione più sicura che impedisca il verificarsi di fratture nella costruzione delle grandi navi.

Le dimensioni in aumento delle portacontainer hanno naturalmente indotto l'uso di lastre di acciaio più grandi e più spesse ed i provvedimenti destinati a prevenire le fratture da fragilizzazione sono divenuti sempre più importanti, specialmente nelle zone in cui avvengono le sollecitazioni più intense, come il ponte di coperta ed i boccaporti laterali delle stive di carico.

Tali spesse lastre di acciaio vengono utilizzate nella costruzione delle portacontainer al fine di soddisfare i requisiti di resistenza della trave longitudinale dello scafo, specialmente alla luce della progettazione del ponte scoperto di queste navi.

La progettazione del ponte scoperto significa che la resistenza longitudinale deve essere assicurata con parti strutturali soggette a limitazioni.

L'applicazione di tali lastre d'acciaio estremamente spesse nelle strutture dello scafo, tuttavia, solleva alcune preoccupazioni in ordine alla fragilità delle lastre, e, considerando che si ritiene che la mancata resistenza della trave abbia comportato il disastro della MOL Comfort, queste preoccupazioni sono valide.

Queste lastre, usate specialmente nella costruzione di strutture resistenti dei ponti, come i boccaporti laterali, i parabordi e le paratie longitudinali al fine di accogliere carichi più grandi, possono superare gli 80 mm di spessore ed alcune lastre raggiungono uno spessore di sino a 100 mm; dimensioni, queste, in precedenza sconosciute nella costruzione di navi.

Al fine di migliorare gli standard di sicurezza delle grandi navi portacontainer, la IACS ha pubblicato i suoi "Requisiti unificati per l'uso di lastre di acciaio estremamente spesse" a gennaio del 2013, in cui si descrivevano le misure da prendere per la prevenzione della propagazione di crepe nei giunti da blocco a blocco dei boccaporti laterali e del ponte di coperta allo scopo di evitare qualsiasi frattura su larga scala della trave dello scafo.

Una delle misure previste che la IACS ha delineato è rappresentata dall'uso di acciaio blocca-crepe, definito come l'acciaio con proprietà misurate di blocco delle crepe.

Tuttavia, i requisiti della IACS si applicano solo a lastre di acciaio per il blocco di crepe con spessore fino a 80 mm e, con l'introduzione di navi portacontainer molto grandi da 20.000 TEU, ci si aspetta un aumento dell'uso di tale acciaio con spessore superiore a 80 mm.

Laddove lo spessore di queste lastre di acciaio dovesse superare gli 80 mm, il parametro di blocco delle crepe dovrebbe essere specificamente concordato con ogni società di classificazione.

Allo scopo di assicurare l'adozione senza problemi di acciaio più spesso nel settore, la ClassNK ha avviato un progetto congiunto di ricerca per lo sviluppo di standard tecnici al fine di chiarire i parametri di blocco delle crepe per le lastre di acciaio che superano gli 80 mm di spessore.

Mediante questa ricerca congiunta, la ClassNK punta a stabilire metodi di valutazione più chiari per predisporre la proposta di requisiti IACS unificati per l'acciaio che supera gli 80 mm a vantaggio dell'intero settore marittimo.

Il progetto sarà elaborato nel contesto del Programma Industriale Congiunto di Ricerca e Sviluppo della ClassNK in collaborazione con la JWES (Japanese Welding Engineering Society), con produttori di acciaio, con cantieri navali ed istituti di ricerca neutrali, e si prevede che possa essere completato alla metà del 2016.

La ClassNK aveva analizzato questo progetto in precedenza ed i suoi ritrovati erano stati nel senso dello sviluppo e dell'applicazione pratica di una nuova gradazione di lastra d'acciaio più duttile con uno specifico punto di rottura di 47 kgf/mm2, nota come lastra d'acciaio YP47.

La MOL Comfort e le sue sei navi gemelle sono state la prima serie navale ad utilizzare questo lastra d'acciaio YP47 e, in seguito al disastroso esito della Comfort ed al successivo rapporto della ClassNK, è stato necessario l'anno scorso rinforzare lo scafo delle altre sei navi sino a due volte lo standard richiesto dalla ClassNK.
(da: handyshippingguide.com, 20 Febbraio 2015)



PSA Genova Pra'


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail