ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 17:41 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 31 MARZO 2015

LOGISTICA

NUOVA ONDATA DI FUSIONI ED ACQUISIZIONI PER IL SETTORE DELLE SPEDIZIONI E DELLA LOGISTICA

L'amministratore delegato della Panalpina ritiene che il mercato delle spedizioni di merci e della logistica possa essere pronto per una nuova ondata di fusioni ed acquisizioni, ma ha dichiarato che la sua società non dovrebbe parteciparvi fino almeno alla fine del 2016.

Parlando in occasione di una conferenza ai primi del mese, Peter Ulber ha affermato: "Alcuni dei recenti accordi in Giappone, per menzionarne solo due, potrebbero certamente essere l'inizio di una nuova ondata di fusioni ed acquisizioni.

Vi sono alcune società in questa attività che non stanno facendo molto bene ed alcune che sono state quasi rilevate da altre.

Pertanto, senza dubbio c'è qualche movimento nel mercato.

Abbiamo detto in precedenza che non sarebbe stato responsabile da parte nostra effettuare un'acquisizione di rilievo proprio in questo momento, in cui stiamo inserendo i nostri nuovi sistemi informatici gestionali in tutta la società.

Le acquisizioni distoglierebbero troppa attenzione da queste iniziative.

Ma alla fine del 2016 vorremmo essere a posto ed in una situazione in cui potremmo prendere parte al consolidamento nel settore".

Ulber ha sottolineato che anche se è improbabile che la Panalpina possa essere coinvolta in fusioni ed acquisizioni prima della fine del prossimo anno, questo non implica che il gruppo non sia attualmente in condizione di farlo.

"Sicuramente ora siamo in grado di effettuare acquisizioni.

Non abbiamo risolto tutti i problemi che la società si trova ad affrontare, ma per adesso sappiamo dove esistono tali problematiche e passo dopo passo vi stiamo ponendo riparo ad una ad una.

Pertanto stiamo certamente guardando alle opportunità tattiche di acquisizioni aggiuntive quando e dove essere saranno disponibili" ha detto Ulber.

L'opinione di Ulber rafforza alcune delle conclusioni espresse in un rapporto all'inizio di quest'anno dalla Ti (Transport Intelligence), in cui si legge che malgrado il debole stato dell'economia europea, le condizioni erano giuste per una svolta significativa nelle attività di fusioni ed acquisizioni.

Nel suo rapporto "European Logistics: Mergers & Acquisitions 2014" è stato detto che gli accordi sarebbero stati indotti da un certo numero di fattori microeconomici: la tecnologia, i cambiamenti nel settore delle vendite al dettaglio, i settori in rapida crescita quali quelli dei prodotti sanitari e farmaceutici e l'approvvigionamento locale.

Il rapporto suggeriva altresì che le imprese europee di logistica sarebbero state nel mirino dal momento che le più forti e redditizie società asiatiche avrebbero espanso le proprie reti in Europa.

Fra le maggiori acquisizioni già annunciate quest'anno vi sono il programmato rilevamento da 5,1 miliardi di dollari del Toll Group da parte della Japan Post e l'accordo di acquisizione da 1,2 miliardi di dollari dell'attività logistica della NOL, la APL Logistics, da parte della Kintetsu World Express.
(da: lloydsloadinglist.com, 6 Marzo 2015)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail