ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:49 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 31 MAGGIO 2015

TRASPORTO FERROVIARIO

C'È ANCORA TEMPO PER CORREGGERE LA SITUAZIONE DEI TRAFFICI TRANSALPINI

Un impatto indesiderato risulterà dalle modifiche in programma per le condizioni commerciali che vengono applicate alle tratte transalpine una volta che saranno state portati a compimento gli approfonditi aggiornamenti ai tre principali attraversamenti (Lötschberg, Gottardo e Brennero): queste sono le risultanze di uno studio elaborato dalla TransCare per conto della UIRR ((International Union for Road-Rail Combined Transport).

Entrambi i paesi che gestiscono le importanti tratte di transito nord-sud attraverso le Alpi, la Svizzera e l'Austria, hanno impiegato notevoli risorse al fine di migliorare le infrastrutture ferroviarie correlate a questi attraversamenti alla luce dell'intenzione di rafforzare l'attrattività dei servizi ferroviari:

  • il nuovo tunnel di base del Lötschberg, integrato dal tunnel del Sempione;
  • il nuovo tunnel di base del Gottardo, integrato dal tunnel di base del Ceneri e dal corridoio sulle sue linee di approccio, e
  • la ricostruzione della linea del Brennero in Austria.
La UIRR e l'intero settore europeo di trasporto combinato hanno accolto assai favorevolmente questi investimenti poiché sono essenziali per essere in grado di offrire servizi di trasporto combinato ferro-stradali.

Anche se i parametri dei programmati aggiornamenti delle infrastrutture erano ben noti in anticipo, i cambiamenti delle condizioni commerciali per l'accesso a questi nuovi elementi infrastrutturali sono stati annunciati solo recentemente.

Il Corridoio Europeo di Trasporto Merci Ferroviario 1 (Reno-Alpino) è il più importante asse trasportistico europeo; pertanto, la UIRR ha commissionato uno studio a una rinomata ditta di consulenze logistiche, la TransCare di Wiesbaden, allo scopo di predisporre un'approfondita analisi di ciò che verrà imputato agli utenti delle linee aggiornate nei due paesi che vi effettuano operazioni.

I risultati ottenuti dai consulenti sono allarmanti per quel che attiene la Svizzera, dove l'efficienza operativa potenziata offerta dai miglioramenti (maggiore velocità rispetto agli orari e minore consumo energetico) sarà più che compensata dalla prevista eliminazione dei finanziamenti e dall'annunciato nuovo regime di addebito per l'accesso ai binari.

Tanto è vero che evitare queste tratte facendo una deviazione di 150 km in direzione est attraverso la linea del Brennero sembra diventare un'attrattiva ed un'alternativa desiderabile.

Fortunatamente, resta abbastanza tempo affinché i responsabili delle decisioni in Svizzera tengano conto dei risultati di questo studio della TransCare, che la UIRR prende assai seriamente, e quindi mettano in atto i necessari adeguamenti allo scopo di rendere le nuove infrastrutture ad elevate prestazioni anche commercialmente competitive.

Ciò è specialmente importante se lo si mette a confronto con le condizioni che il concorrente settore dell'autotrasporto trova quando utilizza le parallele autostrade ed alla luce dell'espresso desiderio della popolazione di far viaggiare una quota sempre maggiore del trasporto merci transalpino per ferrovia.

Lo studio può essere consultato sul sito: http://www.uirr.com/en/media-centre/press-releases-and-position-papers/2015/mediacentre/712.html
(da: uirr.com, 7 Maggio 2015)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail