ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 23:12 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 30 GIUGNO 2015

TRASPORTO FERROVIARIO

L'UNIONE EUROPEA SI APPRESTA A RIVEDERE IL PIANO DI SVILUPPO DELL'ERMTS

Parlando in occasione dell'Assemblea Generale 2015 dell'UNIFE svoltasi a Bucarest il 18 giugno, il coordinatore europeo Karel Vinck ha annunciato un aggiornamento del piano di sviluppo dell'ERTMS (European Rail Traffic Management System).

Vinck, ammettendo che le informazioni disponibili erano state insufficienti al momento dell'adozione del piano il 22 luglio 2009, ha riferito che la Commissione Europea ha adesso trovato un accordo circa la revisione del programma.

I lavori sono in corso con i gestori delle infrastrutture e gli stati membri per determinare che cosa si dovrebbe conseguire entro il 2030.

Vinck ha dichiarato che il nuovo approccio sarebbe stato sviluppato in due fasi.

Nella prima, la cui bozza sarà approntata entro dicembre di quest'anno, le parti dovrebbero trovare un accordo in base al quale lo ERTMS dovrebbe essere messo in funzione nei cinque anni che vanno da oggi sino al 2020.

Una seconda fase relativa al periodo 2020-2030 dovrebbe essere approvata entro aprile 2016.

Egli si aspetta che il nuovo Piano di Sviluppo venga formalmente adottato entro la fine del 2016.

Rivolgendosi ai circa 200 partecipanti all'Assemblea Generale, il direttore esecutivo dell'Agenzia Ferroviaria Europea dr. Josef Doppelbauer ha annunciato che, in seguito all'accordo informale del 17 giugno sul Pilastro Tecnico del Quarto Pacchetto Ferroviario, l'Agenzia Ferroviaria Europea si è presa due impegni per il 2015.

In primo luogo, il rilascio del Comunicato 2 delle specifiche sulle Linee Guida 3.

In secondo luogo, la pubblicazione di un "piano d'azione strategico" relativo a nuove funzioni che potrebbero includere gli sviluppi derivanti dal programma Shift2Rail.

Nel contempo, la priorità è quella di conservare il principio di compatibilità, compresa la compatibilità retroattiva presente nel Comunicato 2 delle Linee Guida 3.

"Dobbiamo far sì che non possa essere autorizzata nessuna infrastruttura che non sia conforme ai requisiti di compatibilità" afferma Doppelbauer.

L'Agenzia Ferroviaria Europea ha ricevuto oltre 100 richieste di modifica, ma Doppelbauer ha valutato che fosse impossibile venire incontro alle esigenze di tutte le ferrovie dato che "in molti casi" le richieste erano contradditorie; egli ha potuto promettere solo di essere leale e trasparente.

Nondimeno, ci sono 10 richieste prioritarie di modifiche che dovrebbero comparire nel piano d'azione.

È fondamentale assicurare la stabilità ed introdurre cambiamenti in modo armonioso e gestibile.
(da: railwaygazette.com, 19 giugno 2015)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail