ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:14 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 30 SETTEMBRE 2015

REEFER

KIWI-TAIWAN: INTER REPAIRS NORD CI PROVA!

Il mondo delle esportazioni italiane di kiwi è al giro di boa con l'imminente arrivo delle prime spedizioni containerizzate previste per gli inizi di Ottobre.

Quest'anno il problema di chiama ancora Taiwan, un nome che la scorsa stagione ha rimbombato piuttosto forte nelle orecchie dei caricatori e degli operatori logistici coinvolti nella catena del freddo.

L'alto numero di blocchi e respingimenti di reefer containers da parte dell' autorità Taiwanese susseguitosi dalla fine del 2014 agli inizi del 2015, ha fatto si che i principali operatori del settore scendessero in campo per trovare delle soluzioni.

L'unico problema era ed è il posizionamento delle sonde di temperatura.

Dimenticando il buon senso, si è assistito a come pochi centimetri in conflitto con i protocolli asiatici potessero vincere, fermando i kiwi nel porto di destino.

Oltre al danno, la beffa è stata veder utilizzare dalle autorità orientali due pesi e due misure per carichi preparati nello stesso modo.

E' ora di mettere fine all'incertezza.

La soluzione ci potrebbe essere, ed è stata illustrata da uno dei principali operatori reefer sul panorama nazionale, la Inter Repairs Nord di Livorno durante l'incontro del 17 settembre con i rappresentanti del Servizio fitosanitario della Regione Emilia Romagna e della Regione Piemonte oltre al CSO - Centro Servizi Ortofrutticoli.

L'utilizzo di un cavo di 20 metri, anziché quello standard di 15 per l'installazione dell'ultima sonda, quella vicina alle porte del container.

Questo permetterebbe il posizionamento degli strumenti prima del carico degli ultimi 2 pallet, ed esattamente nella posizione richiesta dai protocolli asiatici (50 - 100 cm dalle porte del container).

Una soluzione semplice, non drastica che, se accettata, ovvierebbe ad un problema piccolo in termini di centimetri, gigantesco in termini economici.

Il Ministero dovrà dare, con massima urgenza, un riscontro circa le modalità che si dovranno applicare nell'imminente campagna commerciale.

Nel frattempo agli esportatori non resta che attendere.
(di: Massimiliano Giglio, C.I.S.Co.)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail