ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 November 2020 The on-line newspaper devoted to the world of transports 17:07 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 30 NOVEMBRE 2015

TRASPORTO INTERMODALE

I TRAFFICI INTERMODALI TRANSIBERIANI CINESI IN AUMENTO DELL'89%

I traffici intermodali che utilizzano la ferrovia transiberiana fra la Cina e la Russia sono aumentati dell'89% da un anno all'altro nei primi nove mesi del 2015 per approssimativamente 66.000 TEU, facendo seguito ad un incremento del 98% nei traffici del 2014.

Tuttavia, complessivamente i traffici intermodali sulla tratta sono diminuiti nello stesso periodo.

Oleg Belozerov, presidente della RZD (Ferrovie Russe), parlando in occasione della 24a riunione plenaria del CCTT (Consiglio di Coordinamento dei Trasporti Transiberiani), ha dichiarato che le revisioni apportate alle regole tariffarie approvate dal CCTT stanno sostenendo l'incremento.

Specificamente, nel 2014 le tariffe dei contenitori da 40 piedi da e per la Cina con attraversamento transfrontaliero via Brest sono diminuite del 42%, situazione che è rimasta tale nel 2015.

Inoltre quest'anno la tariffa per i contenitori da 20 piedi da e per la Cina è di 288 franchi svizzeri (287 dollari USA) in ribasso rispetto ai precedenti 576 franchi svizzeri.

I traffici intermodali complessivi sulla transiberiana a dire il vero sono calati nei primi nove mesi dell'8% da un anno all'altro sino a 1,2 milioni di TEU e circa la metà di questo traffico è stato internazionale.

La ferrovia ha trasportato 2 milioni di TEU nel 2014, fra cui 750.000 TEU di servizi internazionali.

Tuttavia, nonostante questa diminuzione, Belozerov afferma che i vettori stanno fornendo nuovi servizi ed incrementando il numero delle tratte disponibili per le spedizioni.

Inoltre, la RZD sta implementando diversi programmi di miglioramento delle infrastrutture in oriente, fra cui l'apertura di una nuova linea a doppio binario di 54 km da Khasan a Rason in Corea del Nord, e sta costruendo un nuovo porto a Rason.

Le ferrovie russe stanno anche migliorando le infrastrutture allo scopo di incrementare la velocità e la capacità sulla linea con l'obiettivo di trasportare 66 milioni di tonnellate di merce in più all'anno.

"La nostra meta è quella di rendere il trasporto di merci lungo la tratta transiberiana più affidabile, veloce ed economico per i nostri clienti" afferma Belozerov.

Il presidente della RZD aggiunge che è in corso la revisione delle procedure doganali, che comprende il progetto E-Train del CCTT, che prevede la navigazione mobile e l'automazione al fine di semplificare e snellire le procedure doganali presso le stazioni di confine.

"Lo sviluppo della ferrovia transiberiana quale tratta di significato internazionale dovrebbe essere onnicomprensivo, tenendo conto delle esigenze di entrambi i partecipanti al mercato e delle nuove opportunità tecnologiche" afferma Belozerov.

"Solo in tal modo potranno diventare tratte transcontinentali e si potrà conseguire un incremento del ruolo delle ferrovie ferroviarie nazionali".
(da: railjournal.com, 12 novembre 2015)



PSA Genova Pra'


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail