ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 02:30 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 DECEMBRE 2015

TRASPORTO STRADALE

L'EFFICIENZA DEL CARBURANTE DEI CAMION NON È MIGLIORE RISPETTO A DIECI ANNI FA

I camion dell'Unione Europea non sono più efficienti per quanto riguarda il carburante rispetto a quanto non lo fossero un decennio fa, secondo un rapporto pubblicato il 3 dicembre scorso, tanto da richiedere una regolamentazione dell'incremento delle emissioni derivanti da veicoli pesanti nello stesso modo in cui avviene per le automobili.

Lo studio elaborato dall'ICCT (International Council on Clean Transportation) constata che l'efficienza relativa al carburante dei veicoli pesanti, cui è dovuto un terzo delle emissioni di CO2 nell'Unione Europea pur essendo solo una piccola frazione dei veicoli circolanti su strada, è rimasta invariata sin dai primi anni 2000.

Il rapporto giunge nel momento in cui - secondo una copia della contestazione degli addebiti vista dalla Reuters - i regolatori antitrust dell'Unione Europea stanno indagando alcuni dei maggiori fabbricanti di camion europei in relazione alla fissazione dei prezzi ed al coordinamento dell'introduzione di nuove tecnologie inerenti alle emissioni.

I produttori di camion accusati di avere messo in piedi un cartello - Daimler, Volvo, Iveco, Scania controllata da Volkswagen, MAN e DAF - se riconosciuti colpevoli potrebbero trovarsi a dover affrontare multe sino al 10% delle proprie entrate annue.

Lo studio dell'ICCT, il medesimo gruppo che ha scoperto la manipolazione dei test sulle emissioni di ossido di azoto del diesel da parte del produttore tedesco di auto Volkswagen, ha rilevato che la quota delle emissioni di CO2 da parte dei camion è in aumento nell'Unione Europea.

Gli Stati Uniti, invece, a giugno hanno proposto standard più rigorosi sulle emissioni dei camion che secondo le stime delle ricerche al riguardo potrebbero portare ad una riduzione del 33% dei tassi di consumo del carburante rispetto ai livelli del 2010.

Inoltre le tendenze di vendita hanno mostrato che nell'Unione Europea vengono venduti veicoli più pesanti e più grandi, simili a quelli presenti nel mercato statunitense.

Lo studio prosegue raccomandando l'istituzione di standard per l'efficienza del carburante o limitazioni alla CO2 per i veicoli pesanti al fine di abbassare le emissioni.

L'Unione Europea ha introdotto un limite di 95 grammi di CO2 per km entro il 2021 per le auto ed i furgoni ma finora non ha fatto lo stesso per i camion, sebbene diversi paesi lo abbiano richiesto.

"I produttori di camion affermano che possiamo confidare nel fatto che essi consegnino camion più efficienti" dichiara William Todts, dirigente trasporto merci del gruppo Transport & Environment promotore della campagna in questione.

"La realtà è che nell'ultimo decennio essi non hanno fatto virtualmente alcun progresso nell'efficienza del carburante mentre per molto di quel periodo si dice che essi abbiano realizzato un cartello.

È giunto il momento di cambiare marcia ed introdurre standard per l'economia di carburante del tipo degli Stati Uniti" afferma Todts.
(da: euractiv.com, 3 dicembre 2015)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail