ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28. November 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 11:36 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 DECEMBRE 2015

TRASPORTO INTERMODALE

GRANDI SPERANZE DELLA DHL PER LA FERROVIA ASIA-EUROPA

La DHL Global Forwarding si aspetta che i volumi sul proprio servizio ferroviario Asia-Europa si raddoppino o triplichino nel giro dei prossimi cinque anni dal momento che un numero maggiore di caricatori ravvisa i vantaggi in termini di prezzi e velocità che esso offre nei confronti rispettivamente del trasporto aereo e di quello marittimo.

Come molte imprese logistiche con una forte presenza in Asia ed Europa, la DHL ha ampliato i propri servizi intermodali fra i continenti quest'anno in risposta alla domanda della clientela ed il suo portafoglio adesso comprende tre direttrici ferroviarie dalla Cina all'Europa.

Peraltro, a differenza di molti dei suoi pari, essa offre anche altre opzioni multimodali fra cui quella mare-rotaia da Giappone, Corea e Taiwan all'Europa, nonché opzioni strada-rotaia dal Vietnam all'Europa.

Charles Kaufmann, amministratore delegato della DHL Global Forwarding per il Nord Asia e responsabile dei servizi a valore aggiunto per l'Asia Pacifico, ha dichiarato a Lloyd's Loading List.com di aspettarsi di assistere alla movimentazione di carichi sempre più vari attraverso il servizio, in direzione sia est che ovest.

"Ritengo che ora abbiamo integrato bene il servizio ferroviario quale servizio sostenibile che va a situarsi fra il trasporto aereo e quello marittimo; stiamo attirando molti tipi di carichi: elettronica, automobili, beni di largo consumo eccetera.

Si tratta di una buona miscela" ha dichiarato.

"Siamo molto contenti dei volumi che stanno crescendo di mese in mese.

Ci sarà una crescita a doppia cifra quest'anno rispetto al 2014 e mi aspetterei lo stesso nel 2016.

Direi che in cinque anni mi aspetto che raddoppieremo o triplicheremo gli attuali volumi.

Ciò dipende dalle nuove tratte e da quanti treni merci le ferrovie sono in grado di gestire, ma non vedo ostacoli rispetto ad una crescita assai rapida".

La DHL acquisisce spazi in blocco presso le società ferroviarie nazionali sulle tre tratte dalla Cina all'Europa via Russia e/o Kazakistan ed offre servizi containerizzati a carico parziale ed a carico completo.

I tempi di viaggio variano da 14 giorni per la Polonia ad oltre 20 giorni per l'Europa meridionale ed il Regno Unito.

"Quanto a noi, in termini di origine, siamo in grado di collegarci da qualsiasi località della Cina mediante la ferrovia" afferma Kaufmann.

"Una volta giunti in Europa possiamo collegarci ovunque per ferrovia o camion e non si ha bisogno di un container completo dato che noi offriamo contenitori a carico parziale".

Kaufmann ha dichiarato che un importante caricatore recentemente ha movimentato parti di auto dal Giappone alla Cina via mare, poi alla volta dell'Europa per ferrovia e da lì al Regno Unito su camion.

"I tempi di viaggio sono stati di 24 giorni dall'area di Tokyo all'Inghilterra settentrionale" ha aggiunto.

"La ferrovia dall'Asia all'Europa costituisce ora un servizio molto affidabile e non abbiamo problemi relativi alle dogane od alla sicurezza.

Utilizziamo documenti di transito di modo che i contenitori non devono essere sdoganati fino a quando non raggiungono l'Unione Europea".

Kaufmann ha inoltre detto che la domanda sta migliorando.

"Ce n'è ancora di più in direzione ovest, ma siamo molto attivi anche in direzione est e possiamo disporre di alcune imprese che movimentano grandi volumi, principalmente beni d'investimento come le spedizioni di macchinari o automobili.

Questi carichi sono molto facili da gestire su treno".

Kaufmann sostiene poi che la ferrovia ha sofferto di meno i picchi della domanda rispetto al trasporto aereo e marittimo.

"Se il trasporto via aria diventa più costoso o difficile da trovare nell'alta stagione, allora attiriamo verso la ferrovia i clienti in cerca di un'altra soluzione.

Può darsi che prima essi mirassero al mare-aria, ma adesso la ferrovia è un'opzione fattibile".

Continua Kaufmann: "Non si tratterà mai di sostituire il trasporto merci aereo o marittimo: questo è un prodotto che si piazza fra entrambi.

Generalmente, peraltro, abbiamo un sacco di prodotti movimentati nel corso dell'intero anno, di modo che non è come il trasporto merci aereo che presenta una grande alta stagione.

Non abbiamo picchi di 3-4 settimane".

Kaufmann ha inoltre dichiarato che esiste la possibilità di estendere il servizio nel sud-est asiatico offrendo servizi internazionali di autotrasporto vincolato nell'ambito della rete ferroviaria.

"Al momento, questo non si sta verificando su larga scala" afferma.

"Il Vietnam è fattibile, ma per la Tailandia ci vogliono alcuni giorni in più di viaggio su camion.

Ma in futuro non lo escluderei.

Tutto sta diventando più veloce alle frontiere".

Un'altra area di potenziale crescita è quella delle spedizioni a temperatura controllata.

"Abbiamo contenitori a temperatura controllata che offriamo e siamo inoltre in grado di riscaldare i container nel corso dell'inverno quado fa molto freddo" ha detto Kaufmann.

"Ma per la filiera del freddo, ci stiamo puntando in relazione a certi prodotti: si tratta di un mercato dove ravvisiamo una grossa crescita.

È ancora in fase di sviluppo per la ferrovia.

Ma stiamo già guardando alle opportunità assieme ad alcuni clienti nonché a come possiamo gestire la cosa.

In futuro movimenteremo più prodotti nella filiera del freddo per ferrovia".
(da: lloydsloadinglist.com, 1° dicembre 2015)



PSA Genova Pra'


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it