ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28. November 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 11:34 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 DECEMBRE 2015

STUDI E RICERCHE

TRATTATIVE CONTRATTUALI PER LE TARIFFE DI TRASPORTO MARITTIMO CONTAINERIZZATO IN FASE DI STALLO A CAUSA DEI PREZZI BASSI

Secondo la Drewry, le trattative fra caricatori e linee di navigazione containerizzate in ordine ai contratti annuali riguardo ai traffici Asia-Nord Europa sono in fase "di stallo".

A detta della ditta di analisi marittime, nessuna delle parti coinvolte sembra avere alcuna fretta di concludere i propri accordi annuali.

"I caricatori ritengono che la posizione dei vettori si indebolirà ulteriormente, mentre questi ultimi, assillati da un pessimo mercato, stanno pregando che possa esservi una qualche forma di corsa ai carichi per la fine dell'anno allo scopo di puntellare le tariffe".

Una successione di crolli tariffari, dato che la domanda è rimasta debole in seguito ad una scarsa alta stagione, ha indotto uno scoramento dei vettori e la Drewry ha registrato una caduta del 7,1% dei volumi sulla direttrice principale della rotta nel terzo trimestre, rispetto allo stesso periodo del 2014.

Il calo delle importazioni russe è continuato, tanto che i volumi contrattati nel terzo trimestre da un anno all'altro si sono attestati al 24%, sebbene - a detta della Drewry - vi sia la prova che il ritmo del declino stia rallentando dopo il crollo del 30% nei primi sei mesi.

Tuttavia, si afferma che nelle più mature economie europee il rallentamento è stato peggiore: le importazioni tedesche dall'Asia sono diminuite del 7,6% nel terzo trimestre, rispetto al calo del 2,3% nel corso della prima metà dell'anno.

Similmente, le importazioni del Benelux hanno subito un duro colpo nel terzo trimestre.

I volumi belgi sono diminuiti da un anno all'altro del 6,8%, mentre quelli olandesi sono calati del 3% ed entrambi i dati sono notevolmente peggiori di quelli relativi ai due trimestri precedenti.

La caduta del valore dell'euro nei confronti di un paniere di valute estere viene incolpata per gran parte della regressione non russa, ma anche il mercato del Regno Unito - che resta al di fuori della moneta unica e tradizionalmente ha un'alta stagione più marcata - ha mostrato volumi deludenti.

La Drewry afferma che, sebbene le importazioni asiatiche mensili medie nel Regno Unito da luglio a settembre siano state del 12% più alte di quelle nei primi sei mesi dell'anno, i volumi sono diminuiti del 6,2% su base da un anno all'altro.

E, aggravando questa debole domanda, la capacità sulla tratta Asia-Nord Europa è stata del 4,1% maggiore di quella del terzo trimestre del 2014, toccando un nuovo record di 974.000 TEU a settembre.

Tuttavia, a tale situazione ha fatto seguito una significativa riduzione degli slot sulla tratta principale ad ottobre, dal momento che i vettori hanno cercato di tamponare il rapido declino delle tariffe a pronti mediante il ritiro di tonnellaggio, che è calato a 875.000 TEU, la fornitura mensile di slot più bassa da aprile del 2014.

La Drewry sottolinea inoltre che non sembra che l'annullamento dei traffici e la sospensione dei servizi abbiano comportato il miglioramento del livello di utilizzazione, tanto che i fattori di carico sulla tratta principale si sono deteriorati bruscamente sino al di sotto dell'80% nelle settimane conclusive del trimestre.

Di conseguenza, la Drewry afferma che i vettori non sono riusciti ad arrestare il calo delle tariffe a pronti prima dell'inizio delle trattative annuali sulle tariffe contrattuali.

Rispetto a quei contratti Asia-Nord Europa che sono stati conclusi, la Drewry afferma che "la logica attualmente indica che le tariffe in direzione ovest debbano essere fissate al di sotto dei 1.000 dollari per l'anno prossimo e, in alcuni casi, ben al di sotto".

Infatti, rapporti aneddotici a The Loadstar suggeriscono come i vettori si stiano preparando a sfruttare l'occasione dei carichi con tariffe a pronti all'inizio del 2016, piuttosto che affidarsi a quelle che essi considerano tariffe contrattuali sub-economiche che sono attualmente sul tavolo.
(da: theloadstar.co.uk, 30 novembre 2015)



PSA Genova Pra'


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it