ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28. November 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 14:41 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 DECEMBRE 2015

REEFER

I FORNITORI GLOBALI DI LOGISTICA INTEGRATA 3PL RAVVISANO OPPORTUNITÀ NELLA FILIERA DEL FREDDO IN CINA, SPECIALMENTE PER LA CARENZA DI MAGAZZINI REFRIGERATI

I fornitori di logistica integrata 3PL potrebbero trarre vantaggio dalla carenza in Cina di capacità di magazzinaggio refrigerato, che con poca probabilità riuscirà a tenere il ritmo con l'impennata della domanda malgrado un incremento del 55% dal 2013.

Un rapporto della CFLP (China Federation of Logistics & Purchasing) mostra una capacità di magazzinaggio in Cina pari a 93,6 milioni di m3 quest'anno, nonché una capacità di camion refrigerati pari a 0,8 milioni di unità, in aumento rispettivamente del 55% e del 45% dal 2013.

Tuttavia, secondo Clement Lam, direttore generale della Swire Pacific Cold Storage, "c'è una generale carenza di magazzini e di trasporto del freddo in Cina".

Aggiunge Lam: "Esiste una grande domanda di magazzinaggio efficiente ed esteso, di distribuzione e centri di smistamento presso buone localizzazioni.

Noi riteniamo che la percentuale di prodotti trasportati ed immagazzinati in strutture della filiera del freddo appropriate si incrementerà in modo non proporzionato alla crescita della capacità".

La rete cinese della Swire, cha ha iniziato le operazioni nel 2010, comprende otto siti di magazzini del freddo dotati di una capacità di movimentazione di 350.000 pallet.

La società è al terzo posto della classifica della International Association of Refrigerated Warehouses relativa alla capacità delle prime 25 imprese mondiali.

Parlando in occasione della recente conferenza Cool Logistics Asia svoltasi a Hong Kong, Lam ha detto che la Cina dispone di appena un terzo della capacità di magazzini del freddo pro capite dei paesi sviluppati.

Inoltre, qualcosa come il 30% di tutti i deperibili vengono gettati a causa di pratiche logistiche inefficienti ed alla carenza di visibilità lungo la filiera del freddo.

La domanda di refrigerazione è alimentata dalla crescente consapevolezza della sicurezza alimentare da parte del consumatore, così come dalle iniziative governative finalizzate a migliorare la qualità e la quantità dei servizi logistici della filiera del freddo.

Allo stesso tempo, anche lo spostamento verso il commercio elettronico sta avendo un impatto sulla logistica dei prodotti alimentari e sui tradizionali modelli distributivi, con molti dettaglianti alla ricerca di indicazioni circa le alternative di consumo.

Questi modelli alternativi, afferma Lam, sono difficile da rendere effettivi a causa del "radicamento" delle prassi locali di movimentazione logistica, dell'affidamento sui grossisti e della mancanza di canali distributivi strutturali disponibili.

"Ci sono un sacco di imprenditori locali che svolgono l'attività di vendita all'ingrosso e la maggior parte dei prodotti in Cina vengono distribuiti in questo modo.

Se si tratta di abbigliamento va bene, gli abiti non marciscono né fanno ammalare la gente, ma quando si ha a che fare con gli alimentari esistono immani preoccupazioni in ordine all'igiene del prodotto, che riguarda molto il modo in cui esso viene immagazzinato e trasportato" afferma Lam.

Il direttore della Swire ha poi spiegato che dal momento che ci sono livelli multipli di grossisti nell'ambito del sistema di distribuzione degli alimentari in Cina, è "quasi impossibile" per i dettaglianti conservare la visibilità dei loro prodotti persino dopo il solo primo livello.

Questa carenza di visibilità e la domanda di migliori servizi logistici della filiera del freddo significano un bel po' di opportunità per i 3PL ed i fornitori di magazzinaggio del freddo di ammodernare le reti distributive degli alimentari in Cina, specialmente nell'hinterland, lontano dalle maggiormente sviluppate città portuali e zone costiere.

Infatti, in relazione alla carenza di capacità, Lam ha dichiarato che, nel complesso, le attuali infrastrutture, comprese alcune di quelle di nuova costruzione o convertite, potrebbero non garantire l'integrità della temperatura.

La chiave consiste nella capacità di convertire le infrastrutture esistenti e questo può essere il caso in cui i 3PL esperti dispongono di un vantaggio.

Lam aggiunge che il governo cinese sta cercando di attirare operatori moderni mediante l'assicurazione dell'accesso al territorio, termini di investimento preferenziali e sovvenzioni, sebbene egli abbia avvertito come la Cina sia soggetta a frequenti modifiche della normativa sulla proprietà fondiaria.
(da: theloadstar.co.uk, 26 novembre 2015)



PSA Genova Pra'


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it