ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 septembre 2019 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 03:49 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 15 MAGGIO 2016

LEASING

I NOLEGGIATORI DI EQUIPAGGIAMENTO SOFFRONO ASSIEME ALLE LINEE DI NAVIGAZIONE PERCHÉ IL MERCATO DEBOLE SPINGE IN BASSO I PREZZI DEI CONTENITORI

Il prezzo dei contenitori nuovi continuano a crollare, riducendo le tariffe di noleggio giornaliere ed apportando problemi ai noleggiatori.

Nel primo trimestre di quest'anno, il costo di un nuovo container per carichi secchi da 20 piedi è sceso fino al suo livello più basso dal 2002, realizzando in media 1.350 dollari USA, in diminuzione dai circa 1.850 dollari USA di due anni fa, a causa della domanda debole.

Ed i prezzi stanno ancora calando, secondo l'ultima edizione della Container Equipment Insight, pubblicata dalla ditta di consulenze marittime Drewry.

“La produzione di contenitori nuovi è calata notevolmente quest'anno e le società di leasing hanno mostrato nuovamente una forte riluttanza a comprare” afferma Andrew Foxcroft, analista capo per il settore containerizzato.

Lo stato depresso del mercato del noleggio è una delle ragioni dell'inattività dei noleggiatori, afferma il rapporto, ma la Drewry aggiunge che essa è spiegabile anche con le scorte accumulate di nuovi container nelle fabbriche in Cina: “Una produzione sostanziosa del 2015 è ancora in attesa di essere prelevata”.

Uno dei maggiori noleggiatori di contenitori intermodali, sulla base delle dimensioni della flotta, per un totale di oltre 3,2 milioni di TEU, è la Textainer.

Lo scorso anno essa ha riportato una imponente riduzione dell'84% da un anno all'altro dei profitti netti per i primi tre mesi dell'anno.

Le entrate medie della Textainer sono crollate sino a 6,4 milioni di dollari USA nel primo trimestre rispetto ai 40,5 milioni di dollari USA dell'anno scorso e la società ha attributo ciò a fattori fra cui il decremento delle tariffe di noleggio ed a problemi dovuti al declino dei prezzi dei contenitori usati.

La crescita globale sottosviluppata e la caduta del 40% dei prezzi dell'acciaio l'anno scorso hanno continuato ad esercitare pressioni sul settore del leasing dei container nel primo trimestre del 2016, rendendo cupe le prospettive del mercato.

“I prezzi dei container nuovi che continuano ad essere bassi significano che le tariffe di noleggio ed i prezzi dei contenitori usati sono rimasti sotto pressione” spiega Philip K. Brewer, presidente ed amministratore delegato del Textainer Group, che è stato obbligato ad assistere ad un deterioramento dei propri conti relativi al primo trimestre pari a 17,3 milioni di dollari USA.

Anche il noleggiatore di contenitori rivale TAL International, che dispone di una flotta di circa 2 milioni di TEU, sta tribolando, avendo visto diminuire del 75% i propri introiti netti nel primo trimestre, che sono crollati sino a 6,4 milioni di dollari USA, rispetto ai 25,8 milioni di dollari USA negli stessi mesi del 2015.

“Condizioni di mercato assai difficili” sono quelle con cui Brian M. Sondey, presidente ed amministratore delegato della TAL, ha descritto gli scambi della ditta nel primo trimestre.

Nonostante il fatto che i primi tre mesi dell'anno siano normalmente il trimestre più debole per i noleggiatori di contenitori, Sondey ha detto che questa normale debolezza stagionale si è combinata con le difficile condizioni economiche a livello globale per “creare un ambiente di mercato assai debole”.

Sondey è inoltre preoccupato circa la stato di salute finanziaria delle linee di navigazione clienti della TAL.

“Le prestazioni finanziarie delle linee di navigazione containerizzate sono state generalmente deboli sin dal primo trimestre del 2015 e diverse di tali linee sono sotto una pesante pressione finanziaria.

L'andamento creditizio della TAL resta buono, ma siamo preoccupati dall'alto rischio di credito” afferma Sondey.
(da: theloadstar.co.uk, 10 maggio 2016)



PSA Genova Pra'


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail