ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:55 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 31 MAGGIO 2016

TRASPORTO FERROVIARIO

LA DB CARGO TAGLIA LE ATTIVITÀ DI TRASPORTO MERCI ALLO SCOPO DI INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ

La DB Cargo, filiale di trasporto merci ferroviario della DB (le ferrovie federali tedesche), ha confermato di avere in programma il ritiro dei servizi di trasporto merci da 215 località della Germania, riducendo il numero complessivo delle località da essa servite a circa 1.300.

La DB Cargo, che ha realizzato una perdita di 183 milioni di euro nel 2015, sta attualmente cercando di ridurre i costi nel tentativo di tornare alla redditività ed alla crescita.

La DB Cargo afferma che le 215 località in questione generano solamente lo 0,4% circa del suo fatturato e che quindi non vale la pena servirle.

È possibile che alcune di loro possano essere servite da qualcuno dei molti piccoli operatori di linea breve così come era avvenuto in passato quando la DB aveva cessato di servire i clienti di trasporto merci.

La DB Cargo si è data un obiettivo di crescita dell'1% più veloce di quello del mercato in generale ogni anno a partire dal 2018 ed afferma di avere inoltre necessità di "migliorare parecchio" sia la produttività che la qualità.

La DB ha riportato a marzo una perdita complessiva di 1,3 miliardi di euro - la sua prima perdita dal 2003 - malgrado un incremento generale dell'1.9% dei ricavi del gruppo per 40,5 miliardi di euro.

Le ragioni di tale iniziativa consistono nelle scarse prestazioni delle proprie attività di trasporto merci ferroviario, specialmente in Germania.

Malgrado un incremento generale del trasporto merci in tonnellate/km in Germania nel corso del 2015, la DB Cargo ha dovuto subire un calo del 4,3% nel conteggio delle tonnellate/km sino a 98 miliardi e ha visto ridursi i propri ricavi derivanti dal trasporto merci dell'8-10%.

La DB in precedenza aveva ammesso che molti dei propri clienti si erano rivolti alla concorrenza nel corso della serie di scioperi nel 2014-15 e che adesso hanno siglato contratti a lungo termine con quegli operatori.

La DB afferma che gli scioperi le sono costati 360 milioni di euro in ordine ai ricavi complessivi e 300 milioni di euro in profitti relativi ai risultati ante oneri finanziari.
(da: railjournal.com, 19 maggio 2016)



PSA Genova Pra' Salerno Container Terminal Logistics Solution
Vincenzo Miele    


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail