ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28 November 2020 The on-line newspaper devoted to the world of transports 03:01 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 31 AGOSTO 2016

TRASPORTO STRADALE

LA CINA ADERISCE AL REGIME TIR PER DARE IMPULSO ALLE ESPORTAZIONI CHE PERCORRONO LA VIA DELLA SETA ALLA VOLTA DELL'EUROPA

Un servizio celere di autotrasporto dalla Cina all'Europa inizierà l'anno prossimo, una volta che il paese sarà divenuto il 70° aderente al regime TIR.

L'iniziativa consentirà ai camion di viaggiare lungo la Via della Seta fino in Europa, attraverso l'Asia centrale, senza essere aperti per ispezioni ad ogni frontiera.

I camion impiegheranno meno di due settimane per arrivare a destinazione, offrendo un servizio notevolmente più veloce rispetto a quello del trasporto merci marittimo, per quanto ad un costo più alto.

La Convenzione TIR dell'ONU, gestita dall'IRU, consente di sigillare le merci all'interno di scomparti di carico, il cui contenuto è descritto in un Carnet TIR.

Le dogane verificano il carnet e controllano i sigilli sullo scomparto e non c'è alcun bisogno di verificare fisicamente il suo contenuto.

Ai camion occorre solo un'ora di sosta alle frontiere, in luogo di diversi giorni.

Hanno aderito alla TIR anche l'Afghanistan, il Kazakhistan, il Kirghizistan, la Mongolia, la Russia ed il Tagichistan, mentre il Pakistan l'ha ratificata l'anno scorso ed attualmente sta dando corso al regime.

Ci si aspetta che la partecipazione della Cina dia impulso ai traffici lungo la Via della Seta, che ammontano a qualcosa come 1.000 miliardi di dollari USA.

Al momento attuale, meno del 10% delle esportazioni cinesi dirette in Europa viaggiano per strada; il mare e l'aria sono le opzioni più popolari, sebbene la ferrovia sia in crescita.

"L'accesso della Cina alla Convenzione TIR aprirà nuove più efficienti e veloci opportunità di trasporto e tratte fra Cina ed Europa" ha dichiarato il segretario esecutivo dell'UNECE Christian Friis Bach.

"Questo può diventare un vero momento di svolta per i traffici internazionali e potrà essere un serio contributo alla visione cinese dell'iniziativa Cintura e Via".

Secondo la Stratfor, la Cina ha sostituto la Russia quale maggiore partner commerciale dell'Asia centrale nel 2008 ed i suoi traffici con i cinque stati dell'Asia centrale sono saliti sino a grosso modo 50 miliardi di dollari USA.

Ci si aspetta che entro il 2025 i volumi annuali dei traffici fra i paesi della Via della Seta raggiungano il valore di 2.500 miliardi di dollari USA.

Uno dei motivi deterrenti all'uso della ferrovia è stata la preoccupazione per i furti, che probabilmente sarà un problema anche per un lungo viaggio su strada.

Secondo la TAPA, la maggior parte dei reati relativi alle merci avvengono ai danni dei camion, specialmente quelli in sosta in parcheggi non sicuri.

Il regime TIR continua ad espandersi al di fuori dell'Eurasia, dato che il Qatar e l'Arabia Saudita stanno valutando l'ipotesi di aderirvi, così come l'Argentina ed il Brasile.

La Convenzione TIR in Cina inizierà ad essere applicata dal 5 gennaio 2017.
(da: theloadstar.co.uk, 26 luglio 2016)



PSA Genova Pra'


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail