ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 21:04 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 31 AGOSTO 2016

TRASPORTO STRADALE

GLI OPERATORI DI TRASPORTO GUIDANO IL PROCESSO PER ATTIRARE I TRAFFICI IRANIANI DI IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE IN AUMENTO

I servizi di trasporto alla volta dell'Iran sono di nuovo sull'agenda in seguito al ritiro delle sanzioni ed all'aumento della interconnettività dell'economia del paese con quelle del suo hinterland nel Caucaso e nel Mar Nero.

L'operatore britannico di groupage Delamode è stata l'ultima di un certo numero di imprese a varare servizi di autotrasporto merci fra il Nord Europa, l'Iran e le destinazioni caucasiche della Georgia, dell'Armenia e dell'Azerbaigian.

Il presidente Stephen Blyth afferma: "Questi paesi hanno attirato notevoli investimenti esteri attraverso l'adozione da parte dei governi di politiche favorevoli alle imprese e, nel caso dell'Iran, dell'apertura al commercio con l'estero per la prima volta da molti anni.

L'annuncio odierno è, in parte, una risposta alla domanda dei clienti di tutta l'Europa, ma è anche per quanto ci riguarda il riconoscimento che il livello dei traffici è pronto a continuare ad aumentare in tutta questa regione".

Il deposito della Delamode nella capitale bulgara di Sofia consoliderà i carichi in arrivo con i servizi dal continente europeo e dal Regno Unito e li trasborderà su partenze settimanali alla volta di Tbilisi, Baku, Erevan e dell'Iran.

Esso offrirà altresì lo sdoganamento e la documentazione relativa all'avviso di ricevimento.

"Siamo molto contenti di aprire queste tratte al servizio della domanda di importazione ed esportazione in questi paesi, in particolare per le derrate industriali come i prodotti minerali e chimici" aggiunge Blyth.

Si sta chiaramente approntando un modello: il mese scorso lo spedizioniere ed operatore di groupage austriaco Gebrüder Weiss ha lanciato un collegamento merci consolidato da Sofia a Teheran dopo avere integrato il proprio sito bulgaro nella sua rete.

Esso ora gestisce viaggi giornalieri di trasporto merci dai siti della Gebrüder Weiss di Vienna e Dunaharaszti in Ungheria a Sofia, dove le merci dirette in Iran vengono consolidate.

Un servizio settimanale che collega Sofia a Teheran, con tempi di viaggio di sei giorni lavorativi, è stato varato per catturare i traffici che sono in crescita da quando l'Iran ha iniziato a cercare di attirare un numero sempre maggiore di investitori esteri, in particolare mediante incentivi fiscali.

Thomas Moser, direttore regionale della Gebrüder Weiss per il sud-est e la CSI, afferma: "La tratta Bulgaria-Iran ci mette in grado di dare ai nostri clienti europei un rapido accesso via terra a questa regione in crescita".

La ditta locale Iran Europe movimenta la tratta finale in Iran e, sul medio termine, la Gebrüder Weiss mira a comprendervi trasporti e progetti a carico completo, così come a consolidare le operazioni di trasporto merci aereo e marittimo dall'Asia, dall'Europa e dal Nord America.

L'Iran è la seconda maggiore economia del Medio Oriente e si prevede che la crescita del PIL nel giro dei prossimi due anni raggiunga il 4,2% ed il 4,6%, mentre si prevede, secondo la Banca Mondiale, che gli investimenti e le esportazioni siano i maggiori fattori della spesa nazionale.

Messi assieme, i quattro paesi hanno una popolazione di circa 95 milioni di persone e la Georgia è stata recentemente descritta dalla Banca Mondiale come "il riformatore numero uno".

I suoi traffici con l'Unione Europea presentavano un valore di 1,8 miliardi di euro nel 2015.
(da: theloadstar.co.uk, 29 luglio 2016)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail