ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 05:06 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 31 DICEMBRE 2016

INDUSTRIA

AUMENTA LA ROTTAMAZIONE DELLE PORTACONTAINER DI PARI PASSO CON LA DIMINUZIONE DEL VALORE DELLE PANAMAX

Duecentouno portacontainer e poco meno di 700.000 slot per contenitori sono stati rottamati quest'anno.

Secondo la Braemar ACM, alla data dello scorso 20 dicembre erano stati inviati alla demolizione 699.000 TEU di capacità.

Ciò rispetto ai 187.500 TEU per l'intero 2015.

Il broker marittimo londinese ha aggiunto che 32 navi (per 102.000 TEU) sono state vendute a fini di demolizione nei ultimi 30 giorni.

Questa rapida accelerazione della demolizione delle portacontainer - in particolare delle navi panamax, il cui valore contabile è crollato di oltre il 60% quest'anno per adeguarsi al valore di demolizione - ha contribuito a porre un gradito freno all'aumento della flotta di tonnellaggio inattivo.

Secondo Alphaliner, il numero delle portacontainer in rimessaggio a caldo o a freddo al 12 dicembre era calato a 336 da 357 navi delle due settimane precedenti.

Il leggero calo non è stato dovuto solo alle rottamazioni, ma anche ad un incremento delle attività di noleggio nelle minori dimensioni di 1.000-1.300 TEU, dove si era verificata una penuria di consegne di nuove costruzioni negli ultimi anni.

Nondimeno, con 1,4 milioni di TEU il numero degli slot per container in sovrannumero rimane ancora più alto sulla scia del disastro finanziario del 2008/2009 e rappresenta il 7,1% della flotta cellulare mondiale.

Nel contempo, l'improvviso crollo della Hanjin Shipping il 31 agosto continua ad avere un impatto sulle dimensioni navali più grandi, con 51 navi da 7.500 TEU ed oltre in rimessaggio.

Alphaliner ha riportato che 34 navi in precedenza adoperate dalla Hanjin, di dimensioni variabili fra 7.000 e 13.000 TEU, sono inattive, una cifra che comprende 28 navi che sono state riconsegnate ai loro armatori o da loro riprese.

A detta dell'analista, fino al prossimo mese di aprile, quando i gruppi di condivisione navi Ocean e THE Alliance inizieranno formalmente le operazioni, "le prospettive restano fosche" per le dimensioni navali maggiori.

Ma essa in effetti si aspetta uno "sprone all'attività di noleggio" con l'avvento delle nuove alleanze.

Le tariffe di noleggio per tutti i settori continuano a raschiare il fondo, ma nell'assediato settore delle panamax quotidianamente si assiste alla presenza fissa di nuovi punti bassi, con i vettori facilmente in grado di trovare navi per far fronte alle ondate di piena o alle esigenze operative temporanee.

Fra gli accordi recenti ci sono la AS Morgana da 4.255 TEU costruita nel 2010 e noleggiata dalla Maersk Line per 2-12 mesi a 4.150 dollari USA al giorno e la Silvia da 4.239 TEU, costruita nel 2005 e negoziata dalla Zim per 2-12 mesi a 4.000 dollari USA.

Rapporti aneddotici di alcuni broker suggeriscono come il livello dei 4.000 dollari USA sia stato infranto ed un broker marittimo ha dichiarato a The Loadstar di avere negoziato "a condizioni" una panamax a 3.900 dollari USA la settimana scorsa per un noleggio bimestrale con opzioni.

Il valore patrimoniale delle navi panamax che sta precipitando, unitamente alle tariffe di noleggio a prezzi stracciati ed alle cupe prospettive di impiego, ha ciononostante fatto realizzare qualche buon affare.

L'armatore di portacontainer non operativo Seaspan, che è ancora brillante dopo il crollo della Hanjin con 46 milioni di dollari USA di noleggi ancora da farsi pagare, è sorprendentemente entrato nel mercato delle compravendite accaparrandosi quattro navi da 4.275 TEU per 5,2 milioni di dollari USA ciascuna.

L'amministratore delegato della Seaspan Gerry Wang ha dichiarato: "L'acquisto di queste navi rappresenta una interessante opportunità.

Abbiamo acquisito beni moderni ad un prezzo equivalente al valore del loro acciaio".
(da: theloadstar.co.uk, 21 dicembre 2016)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail