ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 18:10 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 31 DICEMBRE 2016

LOGISTICA

IL NUOVO IMPULSO VERSO LA PRODUZIONE DIGITALE "POTREBBE RIVOLUZIONARE LE FILIERE DISTRIBUTIVE AUTOMOBILISTICHE"

Secondo la ditta esperta in logistica di emergenza Evolution Time Critical, un nuovo impulso verso la produzione digitale presenterà al settore automobilistico globale - ed ai suoi fornitori della filiera distributiva e della logistica - un'importante opportunità nel giro dei prossimi due decenni.

Il suo amministratore delegato Brad Brennan ritiene che l'integrazione della digitalizzazione potrebbe essere un passaggio cruciale per la filiera distributiva automobilistica, che sta già rapidamente evolvendosi al fine di far fronte alle asperità di un settore ad alta velocità e dai tempi ristretti.

Questo, nota Brennan, presenta opportunità e problematiche per la logistica di emergenza, alla quale si richiede di supportare i processi semplificati della prossima generazione e la riduzione della tempistica per il mercato.

Secondo un nuovo rapporto della SMMT (The Society of Motor Manufacturers and Traders), la produzione digitale presenta un'opportunità da 74 miliardi di sterline per l'industria del Regno Unito nel corso dei prossimi 20 anni ed un momento di potenzialmente deciso cambiamento per il settore automobilistico globale.

Se le richieste di digitalizzazione venissero esaudite, la filiera distributiva già in fase di rapida evoluzione potrebbe essere rivoluzionata in futuro, assicurando ai produttori di veicoli a livello globale la capacità di rispondere alle pressioni del settore che ha tempi ristretti da parte di reti accorciate e semplificate che, aggiunge il rapporto, accelerano il tempo dedicato al mercato sino al 30%.

"Il riconoscimento dei vantaggi che possono essere apportati da un settore digitalizzato - che ricomprenda la progressiva affermazione dell'intelligenza artificiale, dell'automazione e della robotica e dell'interazione uomo-macchina - potrebbe assicurare all'industria automobilistica la capacità di risolvere le questioni dei conflittuali tempi morti e della irresponsabile rigidità della filiera distributiva, allineando perfettamente i calendari fitti e fornendo uno strumento produttivo solido e snello della prossima generazione" afferma Brennan.

"L'industria 4.0, alla quale si riferisce la digitalizzazione, ha il potenziale di ispirare la Filiera Distributiva 2.0.

La fornitura di trasporto merci di qualità e le variegate competenze in materia di logistica di emergenza svolgeranno un ruolo sempre maggiore nell'ambito di una rete di supporto affidabile per un settore ammodernato che richiede consegne più rapide, con un maggiore frequenza e con possibilità ridotte al minimo di insuccesso della filiera distributiva.

"Le pressioni di urgenza effettuate sulla filiera distributiva automobilistica nel 2016 - nella quale l'insuccesso non costituisce un'opzione - stanno già ispirando un'evoluzione delle linee di tendenza della logistica e della produzione prima di qualsiasi lancio di digitalizzazione radicale" continua l'esperto di logistica d'emergenza.

"Il rallentamento della produzione ed il pareggiamento della filiera distributiva, ad esempio, sono stati concepiti quale soluzione per i produttori che desiderano adottare processi più snelli e contribuisce a preparare i fornitori ed i logistici ai cambiamenti più radicali che potrebbero verificarsi".

Le analisi dei dati per agevolare l'ottimizzazione dell'efficienza degli impianti ed il flusso dei componenti, la tecnologia produttiva in 3D e i modelli progettuali aggiornabili istantaneamente nella nuvola potrebbero essere in grado di allineare i requisiti di produzione attraverso una complessa filiera distributiva, riducendo il flusso delle parti ma rafforzando i requisiti per una distribuzione affidabile ed agile.

"Alcuni dei nostri principali clienti produttori di veicoli attualmente considerano la produzione digitalizzata quale modalità di analisi e condivisione dei dati nel tentativo di valutare l'ubicazione, il flusso dei prodotti, l'assemblaggio, la progressione, i requisiti di strumentazione e le potenziali difficoltà nel coordinare numerosi fornitori; essenzialmente, elaborando una strategia virtuale che eviti i potenziali colli di bottiglia e le ipotetiche minacce all'integrità della filiera distributiva" spiega Brennan.

"Il tempo risparmiato con la concezione di strategia produttiva può essere incrementato attraverso la filiera distributiva, comportando alla fine la riduzione del tempo per il mercato e minori attese per i nuovi modelli di veicoli entusiasmanti".

Brennan afferma che l'idea della Filiera Distributiva 2.0 non si è ancora materializzata davvero.

"La filiera distributiva si sta rapidamente sviluppando per soddisfare la domanda di un settore complesso ed in rapida evoluzione, ma attualmente siamo ben lungi dall'approcciare la "Filiera Distributiva 2.0", che è stata realizzata quale riferimento per dimostrare il momento di svolta che potrebbe essere ispirato dalla futura produzione digitale diffusa" dichiara Brennan.

"La comprensione dei vantaggi della produzione digitale per l'industria e la filiera distributiva sta emergendo - e qualche software può essere già disponibile al fine di incoraggiare una maggiore analisi dei dati - ma si richiedono notevole tempo e investimenti in infrastrutture finanziarie prima che il 2.0 si avvicini a diventare una realtà".

Nel contempo, le discrepanze nei requisiti di strumentazione e l'emersione di una maggiore interazione fra uomo e macchina potrebbero altresì comportare ulteriori problematiche per la filiera distributiva: ad esempio, l'aggiornamento a livello fisico delle infrastrutture di produzione.

"In precedenza abbiamo consegnato enormi ed urgenti spedizioni aeree, prime del loro genere, di strumentazione aggiornata per i produttori di veicoli senza impatto sulla produzione e saremmo propensi a ravvisare che la futura digitalizzazione possa incrementare la richiesta di tali movimentazioni" nota Brennan.

"Il diffuso aggiornamento della strumentazione per la produzione e dell'hardware di supporto potrebbe essere richiesto affinché i vantaggi della digitalizzazione possano essere pienamente avvertiti, con l'integrazione senza soluzione di continuità di tali tecnologie quale aspetto decisivo".

La Evolution Time Critical è uno specialista di rilievo della logistica di emergenza per il settore automobilistico.
(da: lloydsloadinglist.com, 15 dicembre 2016)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail