ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

24 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:01 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 31 DICEMBRE 2016

REEFER

TRASPARENZA E COMMERCIO ELETTRONICO SONO I FATTORI FONDAMENTALI PER IL SUCCESSO DELLA FILIERA DEL FREDDO

Secondo un nuovo studio della BTU (Berlin Technical University), la trasparenza ed il commercio elettronico nella filiera distributiva sono le tendenze fondamentali indotte dai consumatori che caratterizzano il futuro della logistica alimentare.

Un'indagine su 100 produttori, venditori al dettaglio ed imprese logistiche ha altresì sottolineato la crescente importanza della produzione stagionale e locale nonché come i clienti stiano dando sempre maggiore importanza a filiere distributive snelle.

"Il desiderio del cliente di una maggiore trasparenza in tutta la filiera distributiva ha la più forte influenza sulla logistica, dal momento che riguarda tutte le fasi a valore aggiunto" afferma Benjamin Nitsche, ricercatore associato della BTU.

Aggiunge Nitsche: "Lo sviluppo del commercio elettronico sta influenzando e cambiando l'intero settore dell'industria alimentare, cambiando di conseguenza anche il settore della vendita al dettaglio di alimentari in loco.

Una volta che saranno state superate le difficoltà logistiche, sempre più gente ordinerà articoli alimentari comodamente da casa propria".

L'operatore di logistica alimentare Nagel-Group con sede in Germania, che ha contribuito alla studio, ha dichiarato a The Coolstar che il commercio elettronico sta per essere inserito nella propria rete di distribuzione di alimentari refrigerati e surgelati.

"La digitalizzazione cambia tutti i settori della vita, logistica compresa.

Perciò essa è già stata integrata nella logistica alimentare al Nagel-Group e costituisce un processo in corso di continuo sviluppo" afferma Arran Osman, amministratore delegato della filiale nel Regno Unito Nagel Langdons.

Osman afferma che il Nagel-Group considera il commercio elettronico una interessante opportunità e ha dato il via ad un collaudo-pilota di soluzioni di consegna con dettaglianti online.

"Chiunque fornisca le merci ai consumatori ha bisogno di strutture di magazzinaggio facilmente raggiungibili e di specialisti logistici che assicurino regolari rifornimenti, possano occuparsi della refrigerazione degli alimentari deperibili e prendere le ordinazioni online se necessario" ha aggiunto.

Il Nagel-Group, che ha riportatato recentemente i un fatturato di 1,7 miliardi di euro, impiega 11.000 dipendenti in 100 località e 16 paesi.

E con oltre 6.000 camion in uso giornalmente, la società afferma di effettuare operazioni nella più grande rete di logistica di prodotti alimentari in Europa, con più di 100.000 spedizioni quotidiane.

Oltre al passaggio al commercio elettronico, Osman ha detto che la domanda di prodotti surgelati è stata in aumento, mentre le altre tendenze inerenti alla logistica dei prodotti alimentari sono state diverse da paese a paese.

"In un paese riconosciamo una tendenza verso il fuori casa; in un altro, la sana alimentazione svolge un ruolo importante.

Se il comportamento e le abitudini di acquisto del consumatore cambiano di conseguenza, ciò può avere un effetto diretto sulle filiere distributive" dichiara Osman.

Nel Regno Unito, la Nagel Langdons offre magazzinaggio e distribuzione di alimentari refrigerati, congelati e surgelati da otto località di tutto il paese.

Secondo l'analista di alimentari e supermercati IGD, gli acquirenti britannici si stanno accingendo a spendere 20,6 miliardi di sterline a Natale per prodotti alimentari e la IGD prevede che gli acquisti online genereranno una crescita più rapida mediante un aumento del 9,3% delle vendite.

Osman afferma che i periodi di alta stagione come Natale richiedono un alto livello di flessibilità per soddisfare le richieste del cliente.

"I tempi di reazione sono divenuti più brevi e le fluttuazioni dei volumi sono diventate più grandi.

Il tonnellaggio può andare su o giù del 40% da un giorno all'altro.

I processi di industrializzazione raggiungono rapidamente i propri limiti con questa instabilità.

Siamo in questa attività da più di 80 anni, cosicché questo naturalmente ci dà una prassi di pianificazione in ordine ai picchi stagionali come Natale.

Avere il controllo di una grande flotta e personale assai motivato ed esperto a tutti i livelli ci aiuta a reagire ai cambiamenti a breve termine così come alle nuove tendenze del mercato" ha spiegato.

Tuttavia, a causa degli sviluppi demografici, una carenza di giovani autisti sta spingendo verso l'alto il costo della selezione e della formazione del personale, afferma Osman, sottolineando come la selezione dei dipendenti in genere sia una importante problematica per il settore.

"Allo scopo di attirare nuovi dipendenti, il Nagel-Group ha già adottato misure come la garanzia di assunzione per gli apprendisti, un numero minimo di contratti a tempo determinato e la formazione interna degli autisti.

Inoltre, in generale il settore della logistica dei prodotti alimentari è caratterizzato da un'instabilità continuamente in aumento che richiede velocità di risposta e capacità più elevate" ha aggiunto.
(da: theloadstar.co.uk, 16 dicembre 2016)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail