ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

29 novembre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:32 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 15 MAGGIO 2017

LOGISTICA

DSV OTTIMISTA SULLE PROSPETTIVE DEL TRASPORTO MERCI

L'amministratore delegato della DSV Jens Bjørn Andersen è ottimista circa le prospettive dei mercati di trasporto merci in genere nel 2017, sulla base dei riscontri ottenuti dai clienti e dai dirigenti di settore di tutte le attività globali dell'operatore danese di spedizioni e logistica.

"Non siamo esperti di macroeconomia e forse la positività che ravvisiamo è influenzata dagli specifici sviluppi della società, ma sembra che la fine del 2016 sia stata buona così come l'inizio di quest'anno e che ci sia un certo slancio" ha detto agli analisti.

"Ci sono un sacco di questioni geopolitiche che possono preoccupare, ma finora sembra che i mercati stiano meglio di quanto non lo siano stati per un periodo di tempo lunghissimo, il che è incoraggiante.

Siamo ultra-prudenti; siamo stati delusi troppe volte in passato, ma finora sta andando bene".

Riesaminando i risultati della società nel primo trimestre del 2017, Andersen afferma che le prestazioni della sua divisione spedizioni merci via aerea e marittima sono state "eccezionali", avendo fatto registrare una crescita di quasi il 67%.

Sebbene le cifre abbiano incluso l'attività di tre mesi delle attività della UTi acquisita all'inizio dello scorso anno, rispetto ai due mesi del primo trimestre 2016 è stato un "risultato fantastico", con un sacco di unità nazionali della rete della DSV ad oltrepassare le proprie aspettative.

I volumi aerei e marittimi sono stati in aumento del 20% e 16,7% rispettivamente, in confronto alla crescita del mercato del 6% e 4%.

E anche se il profitto lordo unitario in entrambi i segmenti è diminuito, in gran parte a causa della instabilità di alcune tariffe di nolo, c'è stato un progressivo miglioramento "in un ambiente difficile", ha sottolineato Andersen, aggiungendo che il segmento aereo della DSV aveva fatto registrare un rendimento migliore rispetto a quello del primo trimestre 2016.

"La pressione sul profitto lordo/unità è stata qualcosa che ci aspettavamo" ha aggiunto.

"La situazione è migliorata o si è normalizzata un po' nel corso del trimestre ed attualmente alla fine ne siamo usciti con un buono sviluppo.

Con attenzione ai margini e registrando già nel primo trimestre un risultato ante oneri finanziari di più dell'8% e un rapporto di conversione (risultato ante oneri finanziari come profitto lordo percentuale) che supera il 30% (in effetti quasi il 33%), si stratta davvero di un segnale molto forte ed incoraggiante per noi in un trimestre che normalmente non sarebbe caratterizzato come uno dei migliori (dell'anno)".

Commentando il mercato del trasporto merci aereo, Andersen afferma: "Sono avvenute un sacco di cose nel trasporto merci aereo nel primo trimestre; è forte in modo insolito.

Assistiamo ad una crescita di mercato del 6% e possiamo solo incrociare le dita sperando che continui.

Ci sono state perturbazioni in alcune direttrici di traffico di trasporto marittimo che hanno causato un'impennata del trasporto merci aereo.

Ci sono stati alcuni servizi di trasporto merci marittimo in direzione est dall'Europa all'Asia in cui non siamo riusciti ad ottenere nessuna trazione, nessuno spazio e nessuna capacità e ciò ha indotto un po' di trasporto merci aereo.

"Ma c'è anche un sacco di trasporto merci aereo "programmato" nelle tradizionali direttrici di traffico fra Asia, Stati Uniti ed Europa.

È ampiamente diffuso e non è guidato da qualche paese in particolare.

E abbiamo visto lo stesso alla fine del 2016".

Andersen afferma che l'attenzione della divisione aerea e marittima è ora rivolta alla finalizzazione dell'integrazione dell'UTi, dove c'erano ancora cose da fare in alcune aree.

"Che poi si tratta solo di vendere, vendere e vendere, e noi abbiamo bisogno di intensificare la nostra attenzione sul conseguimento di quote di mercato servendoci della forza della "nuova" DSV".

Andersen sostiene che alcuni clienti sono stati leggermente riluttanti a consegnare altre attività alla DSV in seguito all'acquisizione della UTi.

"Essi hanno adottato un approccio un po' attendista, volendo che noi dimostrassimo di poter ancora effettuare un buon servizio: ed io in realtà ritengo che possiamo effettuare adesso un servizio migliore di quello precedente all'acquisizione della UTi.

E questo è ciò che dobbiamo portare al mercato ora.

Ora andiamo a tutta velocità e vendiamo la "nuova" DSV e se riusciremo a farlo, riteniamo che assisteremo al conseguimento di quote di mercato nel sistema nella seconda metà dell'anno".
(da: lloydsloadinglist.com, 10 maggio 2017)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail