ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 agosto 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07.54 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 31 LUGLIO 2017

PROGRESSO E TECNOLOGIA

LA NAVLANDIS RIVOLUZIONA IL TRASPORTO MARITTIMO CON IL SUO CONTENITORE PIEGHEVOLE ITS ZBOX

La Navlandis ha presentato nel porto di Valencia il proprio Zbox, un rivoluzionario contenitore pieghevole che risparmia sui costi di trasporto e sulle emissioni di CO2.

L'evento di presentazione è stato supportato dall'Autorità Portuale di Valencia con il suo presidente Aurelio Martínez e dalla Generalitat Valenciana rappresentata dalla segretaria regionale dell'economia Maria José Mira.

Alla manifestazione hanno partecipato le principali imprese dello shipping operative nel porto di Valencia, investitori e potenziali clienti di questo innovativo container.

La presentazione ad opera della Navlandis ha riguardato un contenitore pieghevole da 20 piedi, che una volta svuotato e piegato riesce a piazzare 5 unità nello spazio normalmente occupato da un container standard, con la conseguente riduzione dei costi logistici, del trasporto e delle emissioni di CO2.

Oggi questi trasporto rappresenta milioni di contenitori in viaggio attorno al mondo e a tale proposito Aurelio Martínez afferma che "i 164 milioni di movimentazioni di TEU costituiscono la ragione per cui un'innovazione come questa rappresenta un'opportunità per gli investitori e per la comunità portuale che dovrebbero essere in grado di integrarla facilmente nella filiera logistica su scala globale".

Il presidente della Aurtorità Portuale di Valencia si è congratulato con la Navlandis quale società valenciana di ricerca e sviluppo di rilievo e ha dichiarato che "un'innovazione introdotta in un porto viene rapidamente replicata nel resto dei porti mondiali".

Dopo Martínez, Miguel Navalón, amministratore delegato della Navlandis, ha spiegato le caratteristiche tecniche e il modello commerciale dello Zbox.

Com'è stato sottolineato nella sua presentazione, i contenitori vuoti sono il 25% dei traffici marittimi e lo Zbox della Navlandis li minimizza ad un quinto.

Nel suo discorso Navalón ha detto che il trasporto dei contenitori con questo sistema di piegatura "ridurrà sino al 50% i costi operativi delle imprese e sino al 20% le emissioni di CO2".

Un altro valore aggiunto è quello di "una piegatura agevole, senza molto lavoro manuale".

La società effettuerà "una serie di corse pilota per controllare l'idoneità del container che ci consentirà di trovare il nostro spazio nel mercato".

Il contenitore è conforme ai requisiti, ai parametri ed alle dimensioni di qualsiasi normale container.

Specificamente, esso dispone di tutte le certificazioni ISO e CSC, che garantiscono i requisiti di carico, resistenza e tenuta stagna dell'industria logistica, con il valore aggiunto di essere in grado di gestire con grande facilità ed in modo vantaggioso i contenitori vuoti.

Secondo le stime relative al trasporto marittimo di contenitori, si valuta che al momento ci siano in giro 40 milioni di TEU in tutto il mondo e che nel 2014 le imprese di trasporto marittimo abbiano acquistato 5 milioni di nuovi contenitori, cifra che rappresenta un mercato di circa 12 miliardi di dollari all'anno, nel quale la Navlandis punta a vendere 3.000 unità nel 2019.

La Navlandis ha inoltre rivelato i vantaggi dello Zbox ed il suo valore aggiunto rispetto al suo concorrente olandese, essendo del 50% più facile da piegare, del 25% più conveniente da produrre e del 25% più redditizio da sfruttare.

La Navlandis ed il suo amministratore delegato hanno raggiunto qualche traguardo da quando è stata costituita nel 2015 quale start-up e ha partecipato ai programmi Climate-KIC Start-up Accelerator e Pioneers, il programma della mobilità professionale.

Il suo ingresso nel Climate-KIC non è passato inosservato, perché quest'anno è stato anche finalista europeo della Venture Competition che si è svolta a Birmingham.

Come afferma Navalón, e dopo il passaggio nel 2015 attraverso il Climate-KIC, a gennaio 2016 la ditta ha ottenuto un finanziamento dallo IVACE, ha portato a termine il primo ciclo di investimenti per 150.000 euro a luglio 2016, a gennaio 2017 ha ottenuto l'approvazione quale progetto H2020 ed attualmente sta per concludere il secondo ciclo di investimenti per 400.000 euro.

Come prossimo passo, il personale della Navlandis ha in programma l'effettuazione di iniziative commerciali, con la verifica dei risparmi e l'ottimizzazione dello Zbox mediante il varo di percorsi pilota.

La ditta ha in programma l'avvio del terzo ciclo di investimenti per 2 milioni di euro nel primo trimestre del 2018 nonché di dare il via alla vendita commerciale di 3.000 unità nel 2019.
(da: climatekic-spain.org, 19 luglio 2017)



Vincenzo Miele ABB Marine Solutions Evergreen Line
Est Europea Servizi Terminalistici    


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail