ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

24 October 2020 The on-line newspaper devoted to the world of transports 11:54 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 31 AGOSTO 2017

TRASPORTO INTERMODALE

PIÙ DI 17.000 TRENI MERCI SONO PASSATI DAL TUNNEL DI BASE DEL GOTTARDO

Più di 17.000 treni merci sono passati attraverso il Tunnel di Base del Gottardo dalla sua apertura a giugno dell'anno scorso, rivela la SBB (Ferrovie Federali Svizzere).

Per quanto la costruzione di quello che è diventato il più lungo tunnel ferroviario del mondo abbia spronato la movimentazione delle merci sul corridoio Genova-Rotterdam, il suo pieno potenziale è ancora da raggiungersi, cosa che - come promette la società ferroviaria nazionale - accadrà entro il 2020.

Il Tunnel di Base del Gottardo è stato inaugurato ufficialmente il 1° giugno 2016, ma il servizio effettivo è iniziato l'11 dicembre dello stesso anno.

La prima tratta pianeggiante a basso livello attraverso le Alpi ha segnato un salto di qualità per il settore del trasporto merci ferroviario operativo dal Nord Europa all'Italia e da quel momento le cifre dei volumi si sono già notevolmente incrementate.

Pieno potenziale

Quando la tratta nord-sud sarà aperta ai treni da 750 metri con profilo di 4 metri, si prevede che il trasporto merci ferroviario su questa direttrice assisterà ad un incremento ancora ulteriore.

Ciò accadrà con l'apertura del Tunnel di Base del Ceneri nel 2020, una pietra miliare molto attesa dagli operatori di trasporto merci ferroviario.

Negli ultimi mesi, i treni merci che sono passati dal tunnel presentavano un peso medio di 1.080 tonnellate ed una lunghezza media di 434 metri.

Secondo la SBB, con l'accessibilità ai treni di lunghezza pari a 750 metri, il peso massimo si innalzerà da 1.600 a 2.000 tonnellate e la capacità giornaliera salirà da 210 a 260 tracce.

"Con parametri produttivi migliorati come questi, siamo in grado di produrre in modo più efficiente, compensando così la riduzione delle sovvenzioni operative" afferma Bernhard Kunz, amministratore delegato della Hupac, sottolineando la riduzione della tratta di 30 km, il numero minore di fermate per il cambio delle locomotive ed il consumo inferiore di energia quali fattori contributivi.

Difficoltà

Tuttavia, si sono di mezzo alcune difficoltà.

Attualmente, la maggiore difficoltà consiste nella chiusura per 6 mesi della linea di Luino per lavori di potenziamento dei binari.

Un numero elevato di treni vengono reinstradati lungo l'asse Lötschberg/Sempione, causando frequenti ritardi.

Inoltre, i tempi di attesa alle frontiere internazionali possono essere lunghi a causa di seccature procedurali.

Ciò induce ulteriori ritardi in Svizzera.

"Se vogliamo tenere il passo della strada, occorre semplificare ed armonizzare gli standard in tutta l'Europa.

Questo riguarda le procedure di qualificazione per il materiale rotabile, i sistemi di tariffazione per le tracce dei treni, i requisiti di sicurezza ed operativi, la regolamentazione linguistica per i macchinisti dei treni e molto altro" commenta Kunz.
(da: railfreight.com, 9 agosto 2017)



PSA Genova Pra'


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail