ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 June 2019 The on-line newspaper devoted to the world of transports 08:52 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 31 AGOSTO 2017

LEGISLAZIONE

L'IMO PRENDE IN CONSIDERAZIONE LA VERIFICA DELLO ZOLFO PER I CAMPIONI "IN USO" PRELEVATI DALLE NAVI

Una proposta relativa all'applicazione della stessa verifica dello zolfo ai campioni prelevati dalle navi come quella prescritta dall'Allegato VI della MARPOL per il campione rappresentativo di gasolio prelevato al momento della consegna (il campione MARPOL) ha ricevuto un ampio supporto nel corso della 71a sessione della Commissione per la Protezione dell'Ambiente Marino dell'IMO a metà luglio.

La proposta, presentata dalla Cina, sottolinea: "Il campionamento a bordo è uno strumento essenziale per verificare il contenuto di zolfo "del gasolio utilizzato a bordo delle navi".

Alcuni stati dotati di porti, come quelli dell'Unione Europea, gli Stati Uniti e la Cina, hanno già iniziato a campionare il gasolio utilizzato a bordo delle navi.

Tuttavia, c'è solo una procedura di verifica del gasolio per i campioni MARPOL, come richiesto dall'appendice VI all'allegato VI della MARPOL.

Quanto ai campioni di gasolio in uso, non è stato sviluppato alcun metodo di verifica armonizzato".

La MEPC 70 ha approvato la MEPC.1/Circ. 864 sulle direttive per il campionamento a bordo in ordine alla verifica del contenuto di zolfo nel gasolio utilizzato a bordo delle navi, dal momento che la Commissione ha riconosciuto la necessità di stabilire un metodo concertato per il campionamento al fine di consentire un effettivo controllo e l'effettiva applicazione del Regolamento 14 dell'Allegato VI della MARPOL.

Quest'ultimo stabilisce i limiti di zolfo rilevanti che si applicano ai gasoli utilizzati dalle navi.

La Cina ha proposto che il regolamento 18 dell'Allegato VI della MARPOL venga emendato al fine di stabilire cha la procedura di verifica per i campioni di gasolio in uso debba essere coerente con la procedura di campionamento della MARPOL e che l'appendice VI dell'Allegato VI della MARPOL sia emendato per renderla adatta sia al campione MARPOL che al campione di gasolio in uso.

Nel corso delle discussioni, diversi stati membri ed organizzazioni del trasporto marittimo hanno supportato la proposta cinese, in particolare riguardo all'uso della stessa procedura di verifica per i campioni sia in uso che MARPOL, ma sono state espresse alcune preoccupazioni di natura pratica e normativa.

Una delegazione ha fatto notare che l'Allegato VI non contiene alcuna richiesta di prelevare campioni in uso e, osservando che il prelievo di campioni in uso è compreso nelle linee-guida, anche la procedura di verifica dovrebbe essere prevista in una direttiva.

Un'altra delegazione ha sottolineato come gli emendamenti non dovrebbero essere apportati al Regolamento 18, che si riferisce alla qualità di gasolio che viene consegnata alla nave, ma piuttosto al Regolamento 14, perché il campione in uso sarà una rappresentazione fisica del carburante che la nave sta in effetti consumando.

Anche la IBIA (International Bunker Industry Association) ha commentato la proposta cinese presentata alla MEPC 71, supportando l'osservazione contenuta nella proposta cinese di emendamento all'appendice VI dell'Allegato VI della MARPOL secondo la quale il campione di gasolio in uso dovrebbe essere utilizzato per verificare il contenuto solforoso del gasolio utilizzato a bordo delle navi, mentre il campione di gasolio rappresentativo prelevato al momento della consegna, che conosciamo come campione MARPOL, dovrebbe essere utilizzato per verificare il contenuto di zolfo del gasolio fornito alla nave.

La IBIA ha supportato inoltre l'osservazione della Cina secondo cui vedendo come l'appendice V dell'Allegato VI della MARPOL richieda che il contenuto di zolfo del campione MARPOL debba essere testato ai sensi dell'ISO 8754:2003, lo stesso metodo di prova dovrebbe essere applicato ai test dei campioni in uso.

"Quanto alla questione della procedura di verifica dello zolfo per il campione in uso, riteniamo che sia necessario altro lavoro perché se essa venisse applicata così come proposto, ci sarebbe il rischio che le navi potrebbero essere ingiustamente accusate di mancata conformità.

Non entriamo adesso nei dettagli al riguardo ma pensiamo che ci sia del lavoro da fare per provvedere in merito" ha detto la IBIA alla MEPC 71.

In seguito alla discussione nella riunione plenaria, è stato concordato che il documento cinese venga trasmesso alla prossima sessione della Sotto Commissione per la Prevenzione dell'Inquinamento e la Risposta (PPR 5) affinché venga presa in considerazione.

Le istruzioni della MEPC 75 alla PPR 5 sono state nel senso che la proposta della Cina venga inserita all'ordine del giorno alla voce emendamenti al regolamento 14 allo scopo di richiedere un punto di campionamento dedicato per aspirare campioni di gasolio a bordo delle navi.

Lo svolgimento della PPR 5 è in programma dal 5 al 9 febbraio 2018.
(da: hellenicshippingnews.com, 25 luglio 2017)



ABB Marine Solutions Voltri-Pra Terminal Europa Vincenzo Miele


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail