ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 October 2020 The on-line newspaper devoted to the world of transports 13:42 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 15 OTTOBRE 2017

TRASPORTO MARITTIMO

UN'INTENSA ALTA STAGIONE PORTA L'ASIA-NORD EUROPA AL TRAGUARDO DEI 10 MILIONI DI TEU

Secondo l'ultima analisi Container Insight Weekly della Drewry, in seguito ad un'intensa alta stagione, i traffici in direzione ovest Asia-Nord Europa sono sulla buona strada per raggiungere il traguardo dei 10 milioni di TEU nel 2017.

Secondo la revisione della CTS (Container Trades Statistics), le spedizioni di andata dall'Asia al Nord Europa si sono incrementate del 5,2% in otto mesi sino a raggiungere i 6,8 milioni di TEU, afferma l'analista, aggiungendo che la crescita è stata "relativamente costante nel corso dell'anno e che i confronti su base annua si collocano in una fascia alquanto ristretta fra il 3 e l'8 per cento da maggio.

Nel caso che questo andamento dovesse continuare per il resto dell'anno i traffici supererebbero la soglia dei 10 milioni di TEU come mai avvenuto prima alla fine di dicembre" afferma la Drewry.

"A detta di tutti quest'anno l'alta stagione è stata sostenuta, ma il picco o la stagionalità sono stati leggermente meno pronunciati e sembrerebbe essere iniziata prima.

Diversi fattori spiegano questo anticipo, ma due elementi fondamentali sono stati il generale aumento degli acquisti online e la maggiore diffusione in Europa della giornata di sconti delle vendite al dettaglio americane denominata "Venerdì Nero" l'ultimo venerdì di novembre che hanno entrambi contribuito a stemperare un po' della tradizionale impennata in vista del periodo degli acquisti natalizi.

Di conseguenza, la Drewry ritiene che la crescita dei traffici potrebbe diminuire dopo le attuali vacanze della "Settimana d'Oro Cinese", nella quale le fabbriche chiudono nella prima settimana di ottobre, e che la crescita di fine anno scivolerà dal suo tasso attuale ad una cifra prossima al 4%.

"A questa visione viene dato qualche credito a causa della completa mancanza di successo da parte dei vettori nell'aumentare le tariffe all'inizio di settembre" nota la Drewry.

"Guardando più in là riteniamo che la crescita della domanda si attesterà al 3% circa nel 2018 poiché i piani di rifornimento e ripresa in località come la Russia ai quali si è assistito quest'anno diventeranno meno influenti sulle tendenze di crescita".

La domanda sostenuta ed un mercato stabile hanno significato che i vettori quest'anno sono stati in grado di ovviare alla tendenza alla cancellazione delle partenze nel corso dell'alta stagione.

"Ciò è in contrasto con i tre anni precedenti in cui le linee di navigazione sono ricorse all'annullamento delle partenze quale misura per gestire la capacità in eccesso" sottolinea la Drewry.

Infatti, la CMA CGM ha varato il servizio provvisorio SEANE che collega il Sud-Est Asiatico al Nord Europa a luglio allo scopo di far fronte alla domanda stagionale.

"A causa dell'introduzione di questo servizio e dell'aggiornamento delle navi in alcuni altri circuiti, la capacità netta nel viaggio di andata si incrementerà di un potenziale 12% per novembre" sottolinea la Drewry.

Tuttavia, osserva la Drewry, al fine di provvedere alla chiusura di molte fabbriche cinesi nelle vacanze della Settimana d'Oro, i vettori hanno dichiarato un certo numero di viaggi a vuoto dalla fine di settembre e dai primi di ottobre, che toglieranno dal traffico circa 30.000 TEU di capacità mensile, ovvero grosso modo il 3% del totale esistente ad agosto.

"Per l'inizio del 2018 prevediamo che l'effettiva capacità in direzione ovest resterà inflazionata in misura notevole rispetto allo stesso punto dell'anno scorso, ad almeno il 20% in più su base annua" aggiunge la Drewry.

Questo presuppone che la CMA CGM sospenderà il proprio circuito stagionale SEANE.

"Più generalmente, con la massiccia ondata di navi portacontainer di grandissime dimensioni la cui consegna è in programma nel 2018 e 2019, i vettori potrebbero dover razionalizzare nuovamente i servizi e far ricadere a cascata un certo numero delle unità da 14.000 esistenti in rotte minori allo scopo di sostenere l'utilizzazione delle navi".

La tendenza delle tariffe a pronti è stata leggermente in discesa nel corso degli ultimi 12 mesi ma esse sono state ancora redditizie e con l'assenza della storica instabilità nel corso dei mesi estivi, afferma la Drewry, la quale aggiunge: "Tuttavia, le tariffe sono state in flessione più prolungata da settembre anche se è improbabile che l'utilizzazione sia diminuita così radicalmente rispetto alla media del 90% registrata nei quattro anni precedenti.

Malgrado la più recente debolezza del mercato, riteniamo che le tariffe tenderanno ancora una volta verso l'alto nel 2018, sull'ipotesi di lavoro che i vettori, lavorando in gruppo con minore concorrenza, continueranno a mostrare le stesse competenze di gestione della capacità che sono in effetti servite loro quest'anno per aiutarle a compensare le consegne di nuove costruzioni" sostiene l'analista.

"La domanda e le tariffe di nolo saranno assoggettate ad una flessione stagionale con la fine dell'anno, ma le prospettive a lungo termine per questo traffico restano positive".
(da: lloydsloadinglist.com, 9 ottobre 2017)



PSA Genova Pra'


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail