ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 October 2020 The on-line newspaper devoted to the world of transports 02:56 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 15 NOVEMBRE 2017

TRASPORTO FERROVIARIO

PARZIALE PRIVATIZZAZIONE DELLA DB?

Berlino sta nuovamente prendendo in considerazione l'ipotesi di mettere in vendita la DB Schenker, ramo della maggiore società ferroviaria europea DB AG.

In una lettera del Ministro delle Finanze alla Commissione Bilancio del Parlamento tedesco, si dichiara che potrebbe essere presa in considerazione una vendita completa o parziale.

La Commissione Bilancio aveva intrapreso una ricerca su come la DB potesse essere "ulteriormente sviluppata e stabilizzata finanziariamente" dopo che il governo le aveva attributo l'equivalente di circa 2,4 miliardi di euro.

Due anni fa Berlino aveva elargito un incremento di capitale di 1 miliardo di euro ed aveva ridotto l'obbligo di dividendi per il periodo 2017-2020, rinviando di fatto la programmata (parziale) privatizzazione della DB Schenker.

Il partito CDU della Cancelliera Angela Merkel, pur essendo tornato in Parlamento quale maggior singolo partito nelle elezioni federali di settembre, è stato costretto ad entrare in una coalizione con lo FDP (Liberali) ed il partito dei Verdi.

Certamente a livello nazionale sia lo FDP che i Verdi sono a favore della privatizzazione di tutta la DB o di sue parti.

Il consiglio di amministrazione della DB in precedenza aveva preso in considerazione una vendita parziale o completa della DB Schenker AG allo scopo di ridurre le perdite.

Tuttavia, com'è stato rilevato, i piani relativi alla vendita sono stati messi da parte dal governo in quel momento ed il Presidente della DB AG Dr. Richard Lutz aveva descritto la Schenker AG come parte integrante della holding.

Per il nuovo governo di coalizione un'approfondita ristrutturazione e riforma delle ferrovie rappresenta una questione importante.

Non è chiaro quanto si potrebbe ricavare da una vendita dell'intera DB Schenker.

Nel 2015 era stato suggerito che "il suo valore avrebbe potuto essere calcolato fra i 4 ed i 5 miliardi di euro" ma tale cifra potrebbe sembrare ottimistica oggi, in particolare poiché alcune operazioni da allora sono state trasferite alla società-madre DB Cargo.

Nel contesto di un distinto sviluppo, la DB Cargo UK sta lavorando assieme alla Axion Rail ed alla WH Davis al fine di convertire 110 carri tramoggia HTA adibiti al trasporto di carbone in carri a tramoggia aggregati HRA.

Nel corso della conversione una delle zone di carico della tramoggia viene rimossa, riducendo la lunghezza del carro del 20% rispetto alle sue dimensioni originali da 17.757 mm a 14.347 mm.

Malgrado la riduzione della lunghezza, il peso lordo che ogni carro può trasportare resta lo stesso (101,6 tonnellate).

Ciò consente il trasporto di un numero maggiori di carri in un treno, incrementando il potenziale tonnellaggio di carico utile del treno di 447 tonnellate per la stessa lunghezza, sulla base di una serie di 22 carri HTA e 27 carri HRA.

Le conversioni estremamente sofisticate vengono eseguite sia presso il sito della Axiom Rail a Stoke-on-Trent sia presso il sito della WH Davis a Mansfield in seguito alla ultimazione di un riuscito periodo di prova di cinque mesi del prototipo di carro HRA, che è stato fatto viaggiare a pieno regime di trasporto da Peak Forest a Salford Hope Street.

La DB Cargo UK si è impegnata a riqualificare per cominciare 110 carri e ha in programma di averli in pieno servizio entro il terzo trimestre del 2018.
(da: worldcargonews.com, 4 novembre 2018)



PSA Genova Pra'


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail