ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

20 de septiembre de 2019 El diario on-line para los operadores y los usuarios del transporte 14:46 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 15 DICEMBRE 2017

TRASPORTO FERROVIARIO

IL TRASPORTO MERCI FERROVIARIO SVIZZERO CONTINUA A CONQUISTARE QUOTE DI MERCATO

Secondo le cifre pubblicate a novembre dall'Ufficio Federale di Statistica, gli operatori svizzeri di trasporto merci ferroviario hanno continuato a conquistare quote di mercato a danno della strada nel 2016.

La quota di mercato delle ferrovie si è incrementata dello 0,9% rispetto all'anno precedente, mentre la quota di mercato del trasporto merci su strada è diminuita dell'1,5%.

I traffici complessivi nei due settori sono diminuiti dello 0,6% sino a 27,8 miliardi di tonnellate/km e la ferrovia ha rappresentato il 39% delle merci trasportate.

Questo significa che la ferrovia ha riguadagnato la quota di mercato che aveva fatto registrare nel 2008; essa aveva perso terreno nel 2009 a causa della crisi economico-finanziaria, toccando il punto più basso di sempre con il 35,9%.

Secondo l'Ufficio Federale di Statistica le due modalità di trasporto non sono tanto concorrenti quanto fornitori di servizi complementari.

Mentre la distribuzione locale di merci può essere effettuata nella maggior parte dei casi solo su strada in questo paese piccolo e montuoso, il trasporto ferroviario spesso offre maggiori vantaggi sulle lunghe distanze.

Di conseguenza, il trasporto su rotaia domina il mercato internazionale (importazioni, esportazioni e transito) con il 67%, con il solo transito a costituirne il 56%.

Ciò rispetto al solo 37% dei traffici internazionali per il settore stradale.

Tali cifre nel 2017 potrebbero risultare meno favorevoli a causa della chiusura della linea della valle del Reno, un'arteria fondamentale di trasporto merci nord-sud, dal 12 agosto al 2 ottobre alla luce di uno smottamento verificatosi a Rastatt in Germania.

La SBB (Ferrovie Federali Svizzere) afferma che ciò ha comportato un calo di 26,5 milioni di franchi svizzeri delle proprie entrate, costi correlati esclusi.

L'unica consolazione consiste nel fatto che da questa esperienza si può apprendere una lezione: la SBB sta già parlando con la DB (Ferrovie Federali Tedesche) in ordine al miglioramento della collaborazione internazionale ed allo sviluppo di una gestione del corridoio maggiormente efficiente.
(da: railjournal.com, 23 novembre 2017)



PSA Genova Pra'


Buscar hoteles
Destino
Fecha de llegada
Fecha de salida


Indice Primera página Noticiario C.I.S.Co.
Página anterior

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Génova - ITALIA
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it