ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 July 2018 The on-line newspaper devoted to the world of transports 06:46 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 31 DICEMBRE 2017

LOGISTICA

IL RUOLO DEI BITCOIN NELLA LOGISTICA

Quest'anno per i bitcoin è stato un pazzo giro sulle montagne russe.

All'inizio dell'anno, il prezzo di un bitcoin era inferiore a 1.000 dollari USA.

Ha poi toccato i 5.000 dollari USA ad ottobre e poi è raddoppiato a novembre.

Secondo Coinmarketcap, martedì 7 dicembre il prezzo di un singolo bitcoin è salito ad oltre 20.000 dollari USA in alcuni scambi.

Il bitcoin, creato nel 2009, è una valuta digitale, altresì nota come criptovaluta o liquido elettronico che consente alla gente di aggirare le banche ed i tradizionali metodi di pagamento.

Spesso utilizzato nei pagamenti per i riscatti e per l'acquisizione online di merci illegali, il bitcoin si sta facendo strada nelle attività ordinarie, cosa che ci sollecita a chiederci se esso ha un posto nella logistica.

In un eccellente post su blog di Rimas Kapeskas, direttore generale del Fondo Imprese Strategiche della UPS, tratta del potenziale dei bitcoin nella logistica, in particolare come valuta globale.

Occorre tener presente che nel 2015, quando l'articolo venne scritto, già più di 100.000 realtà aziendali avevano accettato i bitcoin, fra cui società come Microsoft, Home Depot, Dell, CVS, Expedia ed Amazon.

Kapeskas nota che "tutta la nostra concezione della moneta e di come viene scambiata si avvia a cambiare man mano che si diventa sempre più digitalizzati".

L'idea della criptovaluta sembra prendere piede.0

I rivali dei bitcoin sembrano essere quelli come l'ethereum.

Lanciata nel 2015, la valuta dell'etere si è incrementata di oltre il 6.800% dall'inizio del 2017 tanto che un'etere adesso vale quasi 480 dollari USA.

Essa è stata inoltre abbracciata da una società con sede a Hong Kong, la 300cubits, che ha in programma la parziale sostituzione dei dollari USA nel settore del trasporto marittimo containerizzato con un gettone su una piattaforma ethereum.

Secondo la 300cubits, la differenza fra il bitcoin e l'ethereum consiste nel fatto che il secondo è assai programmabile e pertanto è destinato ad accogliere la costruzione di applicazioni complesse.

Quanto a come funzionerà, secondo Maritime Executive la 300cubits rilascerà un gettone denominato TEU.

Il numero di unità vendute nell'offerta iniziale di monete assegnerà il valore ai gettoni.

La società poi darà una parte di gettoni agli operatori del settore.

I gettoni TEU saranno utilizzati come versamenti relativi alle prenotazioni per il trasporto marittimo containerizzato nei casi in cui si potrebbe perdere valore se un cliente non si presenta con un carico o una compagnia di navigazione di linea containerizzata non carica le merci ai sensi di una prenotazione confermata.

Quali versamenti per la prenotazione, il valore dei gettoni TEU sarà collegato al valore delle reali tariffe di nolo marittimo.

Pertanto, gli scambi di gettoni diventeranno un importante indicatore delle tariffe di nolo, servendo senz'altro come piattaforma di previsione di massa paritaria per il trasporto marittimo containerizzato.

L'instabilità del bitcoin, in particolare, ha indotto molti analisti finanziari a prevedere uno scoppio della bolla.

Ma, ricordiamolo, lo stesso si era verificato nei primi giorni del commercio elettronico che aveva comportato nel breve termine fallimenti di varie aziende da poco avviate.

Ma, dal momento di quella "rettifica", l'e-commerce è decollato e continua a crescere.

Assisteremo alla stessa cosa con la criptovaluta?

Il 18 dicembre i bitcoin a termine sono stati scambiati alla Borsa Merci di Chicago, portandoli nella corrente principale degli investimenti.

Proprio come l'enorme interesse per la catena di blocchi che i bitcoin ed altre criptovalute scambiano, probabilmente le criptovalute assieme ad un numero crescente di start-up tecnofinanziarie introdurranno più opzioni di pagamento nell'ambito delle attività digitalizzate e potenzialmente contribuiranno a ridefinire le filiere distributive globali.

Di conseguenza, come sottolinea Kapeskas, "consentiranno di partecipare a tutti i consumatori ed alle aziende di tutte le dimensioni ed in tutti i luoghi".
(da: theloadstar.co.uk/http://logisticstrendsandinsights.com, 8 dicembre 2017)



Est Europea Servizi Terminalistici Vincenzo Miele ABB Marine Solutions


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail