ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

26 April 2018 The on-line newspaper devoted to the world of transports 05:26 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 31 DICEMBRE 2017

STUDI E RICERCHE

LA DREWRY SULLA CONNETTIVITÀ PORTUALE

"Le dimensioni non sono tutto" conclude la Drewry, in occasione del lancio di un nuovo "indice della connettività portuale globale" che mostra come talvolta i porti minori dispongano di una migliore connettività rispetto a quella dei loro concorrenti più grandi.

La società di consulenze per il settore marittimo Drewry ha lanciato un regolare indice su misura della connettività portuale nell'ultima edizione del proprio rapporto Ports & Terminals Insight.

L'indice intende mostrare quanto ben collegati siano i porti containerizzati mondiali.

Esso suddivide il mondo in sette zone principali e misura la portata della connettività di ciascun porto a seconda del numero delle regioni servite e di quanti siano gli scali nei servizi di linea primaria alla settimana.

Le rotte che comportano un trasbordo non vengono tenute in conto, né lo sono i servizi interregionali nell'ambito di una zona.

Le dimensioni delle navi non vengono considerate: "È importante notare qui che l'indice di connettività deliberatamente non tiene conto delle dimensioni delle navi.

Lo scopo dell'indice è quello di mostrare il grado di connettività (nella sostanza, la capacità dei caricatori di utilizzare il porto per accedere direttamente alla più ampia gamma di origini e destinazioni).

Pertanto, anche se è probabile che un grande porto con la stessa gamma di servizi di trasporto marittimo ma con navi più grandi generi complessivamente più volumi portuali, il suo indice di connettività potrebbe non essere migliore di quello di un porto più piccolo con la stessa gamma di servizi di linea" spiega la Drewry.

Ciò è illustrato dalle classifiche dei primi 15 porti nordamericani nel terzo trimestre, che mostra come Savannah sia in testa con un punteggio relativo all'indice di connettività di 55, rispetto al 45 di New York New Jersey.

Savannah è un porto minore quanto a volumi, ma la sua classifica più alta riflette le sue migliori connessioni con l'Europa, l'America Latina e l'Africa.

Los Angeles e Long Beach si sono classificate assai in basso nella tabella nordamericana e non raggiungono nemmeno i primi 20 nella classifica mondiale.

"A prima vista, sorprende che il maggior porto della regione nordamericana (Los Angeles) sia solo sesto nella relativa tabella, mentre il secondo (Long Beach) non sia proprio nei primi 10 (è 12°).

Tuttavia, questo avviene perché i porti si concentrano su una o due rotte di traffico; ad esempio, gli scali marittimi della costa occidentale del Nordamerica non raggiungeranno un punteggio così alto come quelli con una più ampia gamma di regioni servite direttamente".

Passando al Regno Unito, "il London Gateway ha un punteggio più alto di Felixstowe e Southampton anche se ha solo circa un quarto dei risultati produttivi del primo e meno della metà di quelli del secondo.

Nondimeno, esso trae vantaggio dalla proprai gamma di zone di traffico servite (tutte e sei le zone mondiali possibili sono collegate con servizi diretti, mentre Felixstowe e Southampton ne hanno solo cinque: ad entrambi manca l'Oceania).

Inoltre, alcuni dei servizi del London Gateway hanno un "punteggio doppio" nel conto dei servizi.

Ad esempio, i servizi di CMA CGM/Hapag-Lloyd (NEWMO/EAX) e di MSC (Australia Express) diretti in Oceania scalano anche Singapore e così vengono conteggiati quali servizi che assicurano la connettività pure con l'Asia" sottolinea la Drewry.

Commentando con World Cargo News, Neil Davidson, analista senior per porti e terminal, ha dichiarato che la Drewry ha sviluppato l'indice elaborando una metodologia che a suo parere è "corretta ed equilibrata", applicandola poi ai dati.

Per la Drewry, la connettività "è importante quanto le dimensioni o l'entità dei porti.

Poter disporre della gamma più vasta possibile di servizi diretti costituisce un notevole vantaggio per tutti i porti".

Shanghai, il principale porto containerizzato mondiale per volumi, è in effetti in cima all'analisi della connettività, ma la classifica dei primi 20 porti quanto a connettività presenta davvero qualche sorpresa.

Valencia è in testa nella regione del Mediterraneo Occidentale, mentre Le Havre ha prestazioni ben al di sopra della sua posizione nella classifica basata sui risultati produttivi in termini di TEU.

Assenze degne di nota dalla classifica dei primi 20 porti quanto a connettività includono Dalian e Tianjin.
(da: worldcargonews.com, 11 dicembre 2017)



ABB Marine Solutions Est Europea Servizi Terminalistici Evergreen Line


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail