ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 giugno 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:32 GMT+2



CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERS ANNO XXXVII - Numero 31 MAGGIO 2019

TECNOLOGIA INFORMATICA

È GIUNTA L'ERA DIGITALE DEL TRASPORTO MARITTIMO: LO SCAMBIO ELETTRONICO DI INFORMAZIONI OBBLIGATORIO DELL'IMO È ORA IN VIGORE

La "Convenzione FAL" (Convenzione per l'agevolazione dei traffici marittimi internazionali) dell'IMO (International Maritime Organization) era stata adottata nel 1965 allo scopo di mettere in pratica un processo logistico più snello per il trasporto di passeggeri, navi e merci nei traffici internazionali.

La Convenzione FAL può vantare 121 governi contraenti.

La convenzione è stata adottata da governi contraenti di paesi marittimi, in parte, in risposta alle sempre maggiori prescrizioni a livello locale delle nazioni marittime che ora pesano sul settore del trasporto marittimo.

L'obiettivo dichiarato dell'IMO sottolinea come la Convenzione FAL si proponga di evitare i ritardi nei traffici marittimi, stimolare la cooperazione intergovernativa ed incrementare l'uniformità nel settore marittimo internazionale per quanto possibile.

La convenzione contiene standard e pratiche raccomandate al fine di realizzare l'efficienza nelle prescrizioni relative alla documentazione delle navi.

Gli emendamenti del 2016 alla revisione dell'Allegato della Convenzione FAL sono entrati in vigore il 1° gennaio scorso.

Gli emendamenti includono nuove prescrizioni per lo scambio digitale delle informazioni inerenti al trasporto marittimo.

Con effetto dll'8 aprile scorso, la Convenzione FAL adesso richiede ai governi contraenti di istituire un protocollo relativo allo scambio elettronico di informazioni fra navi e porti.

Il segretario generale dell'IMO Kitack Lim ha annunciato: "La nuova prescrizione della Convenzione FAL destinata a tutte le autorità pubbliche affinché istituiscano sistemi per lo scambio elettronico dei dati correlati al trasporto marittimo rappresenta una significativa iniziativa nel settore marittimo e portuale verso un mondo marittimo digitale, riducendo la burocrazia ed incrementando l'efficienza dei traffici marittimi e del trasporto".

Il periodo di moratoria per la conformità da parte dei governi con le prescrizioni in ordine allo scambio digitale prevede un minimo di 12 mesi.

Inoltre, gli emendamenti introducono tre documenti in più che le autorità di terra possono richiedere alle navi in arrivo.

I suddetti documenti sono: 1) informazioni correlate alla sicurezza in applicazione del regolamento SOLAS XI-2/9.2.2; 2) informazioni preliminari sul carico per la revisione doganale; e 3) modulo di notifica preliminare per il conferimento dei rifiuti alle strutture ricettive portuali.

L'IMO, attraverso la Commissione FAL, ha sviluppato documenti standardizzati di cui viene raccomandato l'uso da parte di tutti i governi contraenti.

La Convenzione FAL nello Standard 2.1. contiene un elenco di documenti che le autorità portuali pubbliche ed i governi degli stati aderenti dovranno domandare alle navi.

A tal fine, l'IMO ha sviluppato moduli standardizzati per determinate categorie di documenti che comprendono: 1) la Dichiarazione Generale IMO; 2) la Dichiarazione di Carico; 3) la Dichiarazione delle Provviste di Bordo; 4) la Dichiarazione degli Effetti personali dell'equipaggio; 5) la Lista dell'Equipaggio e dei Passeggeri; e 6) la Merci Pericolose.

Tutti i governi contraenti sono incoraggiati ad adeguare la propria normativa locale per conformarla alle prescrizioni della Convenzione FAL ai fini della condivisione delle informazioni elettroniche.

Secondo l'IMO, la Convenzione FAL "incoraggia l'uso di uno sportello unico per i dati" da fornire ai governi locali da parte delle navi.

Lo scopo primario sotteso al nuovo protocollo è quello di incanalare tutte le informazioni essenziali che si richiedono alle autorità pubbliche in relazione all'arrivo, all'ormeggio ed alla partenza della nave, così come tutti i dati richiesti per trasportare i carichi e consentire l'ingresso e la partenza dei passeggeri attraverso un unico portale.

La prescrizione dello sportello unico è finalizzata ad ospitare tutte le informazioni necessarie per il trasporto internazionale delle merci e dei passeggeri in un punto, evitando così le duplicazioni.

La prescrizione dello sportello unico di fornire le informazioni in modalità elettronica è un importante passo avanti a livello internazionale verso la semplificazione dei viaggi internazionali dei traffici marittimi.

La Commissione FAL dell'IMO continua a studiare la potenziale armonizzazione dei messaggi elettronici.

La prima fase del Compendio dell'IMO sull'agevolazione e le attività elettroniche dovrebbe essere completata presto.

Inoltre, ci si aspetta che venga presto approvata la revisione delle linee-guida per l'istituzione di un sistema di sportello unico nel trasporto marittimo.

Infine, ci si aspetta che i nuovi requisiti elettronici della Convenzione FAL migliorino l'uniformità del trasporto marittimo.
(da: hellenicshippingnews.com, 23 maggio 2019)



ABB Marine Solutions Salerno Container Terminal Voltri-Pra Terminal Europa
Vincenzo Miele    


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail