ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:43 GMT+1



9 novembre 1999

Importanti gruppi nazionali e internazionali pronti a realizzare lo studio di fattibilità del ponte sullo Stretto di Messina

Allo studio anche altre modalità di collegamento tra Sicilia e continente, tra cui il cabotaggio veloce

Il ministero dei Lavori Pubblici ha valutato positivamente le domande di partecipazione alle gare per la realizzazione dello studio di fattibilità del ponte sullo Stretto di Messina, fissate con un decreto emanato dal dicastero dei LL.PP. di concerto con quello del Tesoro. Scaduti i termini per la presentazione delle domande, il ministro Enrico Micheli si è infatti dichiarato molto soddisfatto "perché a queste due gare, che potrebbero imprimere una svolta ad un'annosa vicenda, hanno avanzato la propria candidatura i più grandi gruppi nazionali e internazionali, di sicuro affidamento tanto sotto il profilo finanziario quanto a livello tecnico". "Gli advisor - ha aggiunto Micheli - dovranno trovare la soluzione migliore per assicurare alla Sicilia un collegamento stabile con la terraferma. All'orizzonte ci potrebbe essere il ponte, ma anche un sistema di cabotaggio veloce. L'importante sarà fornire una risposta convincente, in grado di mantenere l'isola agganciata all'Europa della moneta unica".
Per realizzare infrastrutture moderne e funzionali, capaci di garantire al Paese un ruolo primario in un mercato sempre più globale e competitivo, è imprescindibile il ricorso al capitale di rischio, ha precisato il ministro, spiegando che "grazie al primo bando si potrà verificare l'efficacia dello strumento del project financing con cui si mira a coinvolgere i privati nella costruzione di opere pubbliche. La prima risposta del mercato sembra positiva".
Una speciale commissione, guidata dal presidente della prima sezione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici Marcello Mauro, dovrà ora individuare i soggetti che dovranno elaborare lo studio di fattibilità.
La prima gara servirà a definire le problematiche territoriali, ambientali, sociali ed economiche e finanziarie del progetto di massima e a considerare le altre possibili configurazioni delle comunicazioni tra la Sicilia e il continente.
La seconda è invece finalizzata all'approfondimento degli aspetti tecnici di carattere specialistico segnalati dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.



ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail