ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

13 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 19:16 GMT+1



20 marzo 2002

La Maritime and Port Authority of Singapore ha concluso le indagini sul bunker adulterato

Sono state trovate tracce di sostanze inquinanti nel combustibile erogato a tre navi

La Maritime and Port Authority of Singapore (MPA) ha annunciato oggi il completamento delle sue indagini sull'erogazione di bunker adulterato nel porto di Singapore, che erano state avviate lo scorso novembre. L'authority portuale ha ricordato di aver ricevuto reclami da parte di armatori che avevano lamentato l'erogazione di combustibile adulterato a 14 navi. Dodici di queste unità erano state rifornite dalle navi cisterna MT Alexandrea e MT Memphis (inforMARE del 14 febbraio 2002). I campioni di combustibile prelevato dalle due navi cisterna e da tre unità alle quali è stato erogato il bunker hanno mostrato la presenza di alcune sostanze inquinanti, tra cui il tricloroetilene e il tetracloroetilene. Nelle altre nove navi non è stato trovato alcun inquinante. Il carburante delle due navi rifornite dalla MT Heng Chang e dalla MT S Dua non ha invece mostrato tracce di inquinanti. Inoltre i test non hanno rilevato tracce di inquinanti nei terminal nei quali era stato stoccato il bunker.

Le indagini hanno appurato che nel periodo settembre-novembre dello scorso anno le due navi cisterna MT Alexandrea e MT Memphis avevano ricevuto in 15 occasioni bunker da due chiatte gestite dalla Regency Petroleum Trading Pte Ltd e dalla Pegasus Maritime (S) Pte Ltd. Nello stesso periodo le due chiatte avevano imbarcato prodotti petroliferi provenienti da autobotti. Prima di trasportare questi carichi, le autobotti erano state utilizzate per il trasporto di oli esausti da cantieri navali e da altri stabilimenti; questi prodotti - ha precisato MPA - avrebbero potuto contaminare il bunker imbarcato sulle chiatte.

Lo scorso mese la MPA aveva ritirato la licenza di fornitore di bunker alla Meridian Petroleum and Bunkering Pte Ltd., che gestisce le unità MT Alexandrea e MT Memphis. Avendo constatato che il bunker erogato dalle due navi non era conforme agli standard ISO 8217, come previsto dal Singapore Standard Code of Practice for Bunkering by Bunker Barges/Tankers (SS CP60), MPA ha confermato oggi la decisione di non riattivare la licenza alla Meridian. L'authority portuale di Singapore ha inoltre deciso di procedere legalmente nei confronti del proprietario e dei comandanti della MT Alexandrea e della MT Memphis per non aver rispettato le norme del Prevention of Pollution of the Sea Act (Cap 243), non avendo a bordo un registro sugli oli, e per aver contravvenuto alla normativa Dangerous Goods, Petroleum and Explosives (DGPE).

Ad altri tre fornitori di bunker è stata sospesa la licenza per due mesi, mentre altre due società sono state avvertite di prestare maggiore vigilanza sulla loro attività di bunkeraggio.

Alla Regency Petroleum Trading Pte Ltd è stata ritirata la licenza, mentre alla Pegasus Maritime (S) Pte Ltd è stata sospesa per un mese.

«I risultati delle nostre indagini - ha detto il direttore della MPA, il comandante Khong Shen Ping - hanno dimostrato che il problema del bunker adulterato non è diffuso. Nonostante le navi interessate (14 casi denunciati alla MPA) rappresentino una piccola percentuale delle 21.000 navi che si sono rifornite di bunker a Singapore lo scorso anno, la MPA indaga attentamente sulle pratiche illecite di bunkeraggio - in questo caso di fornitura di bunker adulterato - perché minano la reputazione di Singapore come porto leader per la qualità del bunker».

Khong ha ricordato che MPA sta lavorando insieme con la Singapore Shipping Association (SSA) ad un sistema di accreditamento dei fornitori di bunker (inforMARE del 10 gennaio 2002). Tale programma dovrebbe includere un sistema di punteggio di demerito che avrà l'obiettivo di incrementare l'efficienza e la qualità dei fornitori di bunker e servirà da deterrente contro le pratiche illecite.


PSA Genova Pra'
Salerno Container Terminal
Logistics Solution
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail