ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

31 agosto 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 08.18 GMT+2



31 gennaio 2003

American Commercial Lines ha chiesto la protezione del capitolo 11 della legge fallimentare statunitense

Al 27 dicembre scorso la società aveva beni per 814 milioni di dollari e debiti per 769 milioni di dollari

American Commercial Lines, società armatoriale statunitense che opera una flotta di circa 5.000 chiatte e 200 rimorchiatori utilizzata per il trasporto sulle vie d'acqua interne americane, ha chiesto oggi alla Corte fallimentare per il distretto sud dell'Indiana di essere posta sotto la protezione del capitolo 11 della legge fallimentare USA. La richiesta riguarda anche gran parte delle filiali dell'impresa armatoriale.

«Questo - ha detto il presidente e CEO della società, Michael C. Hagan - è un passo importante per l'ACL per risolvere le sue difficoltà finanziarie, porre la società su solide basi finanziarie ed uscirne più rafforzata, più competitiva e più capace di affrontare le fluttuazioni del mercato».

Al 27 dicembre scorso American Commercial Lines aveva beni per 814 milioni di dollari e debiti per 769 milioni di dollari.




ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail