ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 agosto 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 09.53 GMT+2



31 luglio 2004

Si aggrava la crisi finanziaria di Eurotunnel

Il primo semestre è stato archiviato con un passivo netto di 76 milioni di sterline

Nel primo semestre di quest'anno Eurotunnel ha totalizzato un passivo netto di 76 milioni di sterline su un ricavo di 261 milioni di sterline, contro un passivo netto di 79 milioni di sterline su un ricavo di 275 milioni di sterline nella prima metà del 2003. Il risultato operativo è ammontato a 70 milioni di sterline (-10,2%).

Il presidente e l'amministratore delegato di Eurotunnel, Jacques Maillot e Jean-Louis Raymond, hanno osservato come «la flessione del risultato operativo registrata negli ultimi anni sia proseguita nella prima metà del 2004». «Come i nostri azionisti temevano - hanno precisato - la situazione finanziaria di Eurotunnel sta peggiorando. Come indicato il 7 luglio (quando il consiglio di amministrazione e il nuovo gruppo dirigenziale di Eurotunnel hanno informato gli azionisti circa le possibilità per la ripresa del gruppo, ndr), stiamo rivolgendo la nostra attenzione agli aspetti chiave della struttura societaria e alle politiche che ha perseguito per molti anni».

Maillot e Raymond si chiamano fuori dalle responsabilità che hanno condotto Eurotunnel ad un punto di acuta crisi finanziaria. «Questi risultati - hanno sottolineato i nuovi amministratori del gruppo - non sono i nostri. Tuttavia abbiamo identificato le condizioni che devono essere risolte internamente per determinare una ripresa: da un lato una rinascita dell'attività con la completa ridefinizione della strategia commerciale e della struttura tariffaria; dall'altro con il miglioramento dei margini operativi attraverso un'importante revisione dell'organizzazione e dei metodi che conducono a sostanziali riduzioni dei costi». «Queste misure - secondo Maillot e Raymond - dovrebbero condurre ad un miglioramento della situazione operativa dell'azienda a partire dal 2005 e dovrebbero fornire le fondamenta indispensabili per una base finanziaria meno limitante». «Ma queste sole misure - hanno precisato - non saranno sufficienti. È essenziale che Eurotunnel si impegni in un dialogo globale con tutti i suoi partner, sia pubblici che privati, finanziari o industriali, se vuole realizzare questa ripresa».

 

Review of activity in the first half of 2004
Eurotunnel Shuttle Services

(Source: Eurotunnel)

 

2004

2003

2004/2003
% change

Short
straits
market*

Truck Shuttles

646,468 trucks

631,742 trucks

+2%

+4%

Passenger Shuttles

944,832 cars**
29,834 coaches

1,098,913 cars**
34,843 coaches

-14%
-14%

-10%
-4%

* Folkestone-Dover/Boulogne-Calais-Dunkerque-Zeebrugge
** including motorcycles, cars, cars with trailers, caravans and campervans


ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail