ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

3 settembre 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04.10 GMT+2



14 ottobre 2005

Fita-Cna ha annunciato un fermo nazionale dell'autotrasporto dal 21 al 25 novembre

«Il governo - ha detto Coppelli - non può continuare ad ignorare i problemi reali e ad agire nell'interesse di lobbies»

Il sindacato dell'autotrasporto italiano Fita-Cna ha annunciato un fermo nazionale della categoria dal 21 al 25 novembre prossimi.

«In relazione alla profonda crisi in cui si trova tutto il settore a livello nazionale - ha dichiarato il presidente di Fita Cna, Franco Coppelli - l'autotrasporto, sempre più oppresso dall'esplosione dei costi di produzione dei servizi, ha proclamato il fermo nazionale». «Il governo - ha aggiunto - non può continuare ad ignorare i problemi reali e ad agire nell'interesse di lobbies, quando è giunto invece il momento di prendere coscienza del ruolo dell'autotrasporto ma anche dei rischi di scontro sociale che una politica come questa, basata sulla assoluta mancanza di scelte, può innescare».

«Da tempo - ha aggiunto Maurizio Longo, responsabile nazionale di Fita Cna - tentiamo di richiamare l'attenzione sui problemi di sopravvivenza delle oltre 140mila aziende del settore e sulla funzione strategica che esse svolgono al servizio del Sistema paese, ma invano. Per altro dall'agitazione che si perpetua in alcune aree del Paese giungono segnali che vanno interpretati solo come la punta dell'iceberg di un disagio ormai cronico».




FIORE ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail