ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 luglio 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 05.26 GMT+2



13 febbraio 2007

Più sicuro il trasporto di merci pericolose su ferrovia in Svizzera

L'ultimo screening non ha rilevato alcun punto della rete a rischio

Il governo di Berna ha annunciato che la rete ferroviaria svizzera non presenta più alcun punto in cui il trasporto di merci pericolose può comportare rischi ritenuti non accettabili per la popolazione.

La mancanza di punti a rischio è stata verificata nel corso dell'ultimo screening sulla rete ferroviaria che ha preso in esame gli eventuali pericoli per la popolazione. L'analisi ha rilevato che la sicurezza di questo tipo di trasporti è migliorata anche grazie all'introduzione di nuovi carri ferroviari cisterna. Tuttavia l'esame ha riscontrato ancora la "criticità" di 72 chilometri di rete ferroviaria elvetica.

Il primo screening sulla rete era stato effettuato nel 2001 dall'ufficio federale dei trasporti e dall'ufficio federale dell'ambiente in collaborazione con l'azienda ferroviaria SBB CFF FFS e con l'industria chimica ed aveva rilevato la presenza di rischi non accettabili sull'1% della rete ferroviaria svizzera, per complessivi 34 chilometri.

L'ultimo esame della rete ferroviaria a scartamento normale della SBB CFF FFS e della BLS, lunga complessivamente 3.471 chilometri, non ha rilevato alcun tratto con rischi considerati non accettabili per la popolazione, mentre sul 90% della rete - ha precisato l'esecutivo - i rischi sono da considerare accettabili.


FIORE
ABB Marine Solutions
Salerno Container Terminal

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail