ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 settembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 20:05 GMT+2



24 gennaio 2008

Nel 2007 i volumi trasportati dall'operatore svizzero del trasporto intermodale Hupac sono cresciuti del 12,6%

Secondo Hupac, la politica svizzera del trasferimento del traffico dalla strada alla rotaia, fino all'entrata in esercizio il tunnel di base del San Gottardo, dovrà garantire «un sostegno nelle odierne proporzioni»

Lo scorso anno l'elvetica Hupac ha trasportato su rotaia un volume di traffico pari a 689.904 spedizioni stradali, con una crescita del 12,6% rispetto al 2006. «Siamo in linea con la nostra strategia - ha detto il direttore dell'azienda svizzera, Bernhard Kunz - anche se la crescita, con l’ondata di scioperi dell’autunno, è di circa un punto percentuale inferiore rispetto alle aspettative».

L’aumento più rilevante è stato registrato nel comparto del traffico combinato non accompagnato (+13,2%).

Il traffico combinato non transalpino ha riportato il più alto tasso di crescita, con un aumento del 21,9% rispetto al 2006. In questo segmento - ha rilevato Hupac - si avvertono gli effetti della forte crescita del volume di traffico dei porti occidentali di Rotterdam, Anversa e Zeebrugge.

Il traffico combinato transalpino è cresciuto del 10,1% contribuendo al trasferimento del traffico merci dalla strada alla rotaia. Anche i trasporti via Brennero avviati a fine 2006 hanno avuto un andamento positivo, mentre l’Autostrada Viaggiante ha totalizzato un risultato negativo pari a -2,9%.

Secondo Hupac, la politica svizzera del trasferimento del traffico dalla strada alla rotaia, fino a quando non entrerà in esercizio il tunnel di base del San Gottardo, dovrà garantire «un sostegno nelle odierne proporzioni per raggiungere l’obiettivo di trasferire 650.000 spedizioni via camion nel transito stradale attraverso la Svizzera», con contributi che servono a bilanciare gli alti costi della ferrovia sui tratti montuosi e a rendere competitivo il traffico combinato rispetto alla strada. Per l'azienda, infatti, «nel periodo 2011-2018 saranno necessarie risorse per lo sviluppo per un ammontare di due miliardi di franchi». «L’ambizioso obiettivo di trasferimento - ha sottolineato Kunz - può essere raggiunto solo se la Confederazione e tutti i partner coinvolti rimarranno fedeli alla politica di trasferimento fin qui dimostratasi vincente».

Anche nel 2008 Hupac prevede una crescita dei propri volumi trasportati a due cifre. La strategia di sviluppo dell'azienda prevede il forte potenziamento del traffico transalpino e in modo selettivo la costituzione di collegamenti su corridoi non transalpini come ad esempio Benelux-Polonia-Russia e Benelux-Europa sudorientale.


Andamento dei trasporti Hupac 2007
Numero di spedizioni stradali

2007

2006

Variazione
2006/2007

Shuttle Net transalpino

480.941

436.678

10,1%

Shuttle Net non transalpino

188.272

154.491

21,9%

Shuttle Net in totale

669.213

591.169

13,2%

Autostrada Viaggiante
(tratta del Gottardo)

20.691

21.319

- 2,9%

Totale trasporti

689.904

612.488

12,6%


PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail